Rapine ai treni

Le rapine ai treni erano più frequenti negli Stati Uniti che in qualsiasi altra parte del mondo nella seconda metà del diciannovesimo secolo. Vaste distese di campagna scarsamente abitata permettevano ai ladri di fuggire senza essere scoperti; anche l'incuria e la mancanza di un'adeguata sicurezza sui treni hanno facilitato le rapine. La rapina di $ 700,000 da un'auto Adams Express sulla New York, New Haven e Hartford Railroad, la prima rapina a un treno mai registrata, avvenne nel 1866. Nello stesso anno, i quattro fratelli Reno rubarono $ 13,000 nella loro prima rapina in treno. Hanno continuato a inscenare una serie di audaci rapine in banca e in treno nel sud dell'Indiana e dell'Illinois prima che l'agenzia investigativa Pinkerton, appena venuta alla ribalta, li rintracci.

nel 1868. Vigilanti giustiziò tre dei quattro fratelli prima che i loro casi venissero processati. I Farrington operarono nel 1870 nel Kentucky e nel Tennessee. Jack Davis del Nevada, dopo un apprendistato a rapinare diligenze in California, ha iniziato le operazioni a Truckee, in California, rapinando un espresso di $ 41,000.

Le rapine ai treni raggiunsero l'apice nel 1870. Il colorato e audace Jesse James iniziò a operare nel 1873 vicino a Council Bluffs, Iowa. Nessun altro ladro è così famoso; leggende e canzoni sono state scritte sulle loro azioni. Per nove anni hanno terrorizzato il Midwest e gli addestratori non hanno respirato liberamente fino a quando un complice non ha sparato a Jesse, dopodiché suo fratello Frank si è ritirato per dirigere uno spettacolo nel selvaggio West. Sam Bass in Texas, i ragazzi Dalton in Oklahoma e Sontagand Evans in California erano altri rapinatori con dischi ben noti. Dopo il 1900 il numero di rapine è diminuito notevolmente.

Bibliografia

DeNevi, Don. Rapine ai treni occidentali. Millbrae, California: Celestial Arts, 1976.

Pinkerton, William Allan. Rapine al treno, rapinatori al treno e uomini "rapina". New York: Arno Press, 1974. L'edizione originale è stata pubblicata nel 1907.

Carl L.Cannone/cw