Ram camul sen

Ram Camul Sen (1783-1844) era un intellettuale e imprenditore bengalese. Parte di un gruppo che ha inaugurato la rinascita del Bengala, si è dimostrato meno uno scrittore e studioso prolifico e più un organizzatore e amministratore dotato.

Un Kashatriya di casta e, secondo il suo racconto, un discendente del re bengalese medievale Ballal Sena, Ram Camul Sen lasciò un villaggio Hooghly per Calcutta nel 1790, all'età di 7 anni. Suo padre era esperto in persiano e si assicurava posizioni clericali e lo stesso Ram Camul imparò l'inglese, il sanscrito e il persiano alla maniera dei figli dell'élite di Calcutta.

Ram Camul trovò il suo primo lavoro nel 1803, come assistente di impiegato subordinato nell'ufficio del magistrato capo di Calcutta. Il magistrato capo era evidentemente impressionato dalle laboriose abitudini di lavoro di Ram Camul. Nel 1804 due studiosi associati alla Società asiatica del Bengala invitarono Sen a lavorare per la Hindoostanee Press come compositore.

Nonostante uno stipendio molto basso di 8 rupie al mese, Ram Camul si è sempre esibito molto più di quanto ci si aspettasse da lui, ha approfittato della sua conoscenza dell'inglese e ha ampliato la sua gamma di contatti. Nel 1810, dopo aver incontrato l'eminente orientalista Horace H. Wilson alla Stampa, le fortune di Ram Camul presero una rapida oscillazione verso l'alto. I due uomini hanno sviluppato una calda amicizia che è durata fino alla morte di Sen. Sotto il patrocinio di Wilson, e utilizzando le abilità e le tecniche acquisite durante il suo impiego presso l'Hindoostanee Press, Ram Camul iniziò la sua straordinaria ascesa come imprenditore intellettuale. Nel 1814 era stato nominato direttore "nativo" della Hindoostanee Press.

Nel 1829 Wilson, allora segretario della Società asiatica, propose che i membri dell'intellighenzia bengalese, compreso Ram Camul Sen, fossero ammessi a far parte di quell'associazione. Nel dicembre 1833, poco prima della partenza di Wilson per l'Inghilterra per diventare il primo sanscritista dell'Università di Oxford, Sen ripercorse i suoi "29 anni con la Società" in una lettera in cui accettava il posto di segretario nativo.

Un anno dopo Ram Camul ha completato un progetto pubblicando il suo secondo volume Dizionario delle lingue inglese e bengalese, uno dei migliori sforzi del suo genere nel 19 ° secolo e il primo dizionario accurato e completo della lingua bengalese compilato da un bengalese. L'introduzione al secondo volume è importante non solo per un'analisi linguistica del bengalese, ma per la sua storia della moderna prosa bengalese dal 1800, quando il missionario William Carey fu assunto per insegnare quella lingua ai tirocinanti del servizio civile presso il College of Fort William.

Ram Camul, tuttavia, era meglio conosciuto ai suoi tempi come un intellettuale attivista efficiente che gli inglesi impiegavano spesso per aiutare a gestire le loro istituzioni di recente introduzione, in particolare le strutture educative. Negli ultimi 20 anni della sua vita, è diventato il più influente asiatico in associazioni diverse come l'Hindu College e la Calcutta Mint. In gran parte come risultato di tali sforzi amministrativi, quando Sen morì nell'agosto 1844, lasciò una proprietà stimata in 1 milione di rupie.

Ulteriori letture

C'è solo una biografia completa di Ram Camul Sen in inglese, Peary Chand Mitra, Vita di Dewan Ram Camul Sen (1880). Come per la maggior parte delle figure dell'intellighenzia bengalese del XIX secolo, gli aspetti della vita e della carriera di Sen sono continuamente citati in numerosi libri sulla storia indiana moderna, ma non è stato oggetto di una seria monografia accademica. Qualche tentativo di aggiornare il ruolo di Sen alla luce della borsa di studio moderna è fatto in David Kopf, Orientalismo britannico e rinascita del Bengala (1969). □