Punto di povertà

Il punto di povertà, nel nord-est della Louisiana, è il più eclatante esempio di cultura arcaica preistorica negli Stati Uniti sudorientali. Oltre ai tipici punti di proiettile di pietra arcaici, asce di pietra scanalate, asce, celti, tubi tubolari e vasi di steatite e arenaria, il sito contiene anche alcuni dei più impressionanti terrapieni e tumuli aborigeni del Nord America. Una serie di sei creste artificiali concentriche che formano una forma a "C" fu costruita tra il 1300 e il 200 aC su un antico conoide alluvionale in un ex canale del fiume Arkansas. La più grande di queste creste di terra è larga più di milleduecento metri. Gli spazi tra le creste consentivano l'accesso a una piazza centrale. Gli archeologi non sono ancora sicuri se la popolazione di Poverty Point vivesse nel sito o si fosse radunata presso i tumuli solo per scopi cerimoniali, vivendo invece in siti sparsi nelle vicinanze.

Un tumulo di terra alto ventitré metri, a forma di uccello con le ali spiegate, fu costruito immediatamente al di fuori dell'insediamento in una posizione sette gradi a sud di ovest. Lo scopo di questo grande tumulo, la cui base è larga duecento metri, rimane un mistero. Un altro tumulo, incompiuto ma probabilmente progettato in una forma simile a quella del primo, si trova due chilometri a nord delle creste, a circa sette gradi a ovest del nord vero. I tumuli conici e una piccola quantità di ceramica temperata con fibre indicano un carattere avanzato e di transizione per la popolazione.

Gli archeologi si chiedono da tempo come possa esistere un sito di queste dimensioni senza segni di agricoltura intensiva. Gli occupanti del sito potrebbero aver coltivato piante locali come zucca, girasoli e sumpweed, ma non vi è alcun segno che coltivassero mais, l'alimento base delle popolazioni più tardi concentrate, ed è probabile che vivessero principalmente di caccia, pesca e raccolta. Il sito aveva chiari collegamenti commerciali con altri siti correlati in tutto il sud-est. Figurine di argilla che rappresentano femmine nude, ciondoli di pietre dure che rappresentano teste di uccelli, piccoli bottoni di perline, lame di pietra colpite da nuclei preparati e celti petaloidi di pietra verde sono tra i manufatti che suggeriscono il contatto con la Mesoamerica, ma tale contatto è ferocemente dibattuto. Nonostante le ricerche approfondite, gran parte di questo sito straordinario e le persone ad esso associate rimangono un mistero.

Bibliografia

Byrd, Kathleen M., ed. La cultura del punto di povertà: manifestazioni locali, pratiche di sussistenza e reti commerciali. Geoscience and Man, vol. 29 Baton Rouge: pubblicazioni di geoscienza, Louisiana State University, 1991.

TipoGibbone/JH