Professionalizzazione: la geografia come disciplina

Seconda età di espansione. I lavori dei geografi e la creazione di posizioni accademiche per la geografia furono stimolati dal nazionalismo e dall'imperialismo. I cartografi conoscevano il profilo di base dei continenti e degli oceani all'inizio dell'era industriale. Il periodo tra il 1750 e il 1914 era noto come una "seconda età di espansione" quando si enfatizzava il rilievo delle proprietà della flora, della fauna e del terreno conosciuto.

Geografi professionisti. Il geografo prussiano Alexander von Humboldt è stato un ottimo esempio di questa enfasi mentre esaminava le Ande e il Messico prima di tornare a Berlino per godere dell'influenza politica e intellettuale nella corte reale prussiana. Fu anche durante questo periodo che la prima cattedra universitaria di geografia fu creata negli stati tedeschi a Berlino per Karl Ritter nel 1820. Dopo l'unificazione, la geografia tedesca avanzò davvero e negli anni ottanta dell'Ottocento furono create molte altre cattedre universitarie nel nuovo impero. Una sedia andò a Friedrich Ratzel a Lipsia nel 1880, il padre della geopolitica tedesca. Ha sostenuto che lo stato era un organismo che aveva bisogno di lebensraum (spazio vitale). Le sue idee furono enunciate da Karl Haushofer durante il regime nazista negli anni '1886.

Atlante. Molti atlanti che sottolineavano la storia nazionale proliferarono anche durante questa era mentre i nuovi stati venivano ritratti per indicare la loro ricchezza e prestigio. Lo stato maggiore prussiano aveva creato il primo atlante per la Prussia nel 1828. Karl Spruner creò il primo atlante storico completo d'Europa nel 1846 che enfatizzava la storia tedesca, in particolare le loro vittorie militari. August Meitzen creò un altro atlante per la Prussia nel 1869. Tuttavia, nessun atlante veramente nazionale fu creato in Europa prima della prima guerra mondiale, ad eccezione della Finlandia. Per la Germania la ragione addotta da Alois Mayr, un geografo moderno, è che la nazione era considerata più grande dell'attuale stato fisico. Solo negli anni '1990 dopo la riunificazione è stato pubblicato il primo atlante nazionale tedesco. In Francia il primo grande atlante è stato pubblicato nel 1894 da Paul Vidal de la Blache e ha sottolineato l'unicità delle province della grande nazione. Divenne il padre della geografia francese dalla sua cattedra alla Sorbona (Università di Parigi) dopo il 1898.

Mackinder. In Gran Bretagna il primo geografo famoso fu Halford Mackinder, che deteneva la prima cattedra di geografia a Oxford nel 1887 e vi creò il primo dipartimento di geografia nel 1899. Mackinder è noto per la sua rappresentazione nel 1904 del cuore del nord eurasiatico come il "perno geografico del storia." Mackinder ha sostenuto che il controllo dell'Europa orientale è fondamentale per dominare l'Eurasia e che una superpotenza, la Germania o la Russia, potrebbe emergere lì per minacciare l'egemonia britannica.