Prodotto materiale netto

Il Net Material Product (NMP), l'approccio ai conti nazionali basato sul Material Product System (MPS), è stato introdotto nell'URSS negli anni '1920. Armonizzato nel 1969 dalla Commissione statistica del Consiglio di mutua assistenza economica (CMEA), è stato adottato da tutte le economie pianificate centralmente.

L'indicatore centrale del Sistema di conti nazionali (SNA) (occidentale) è il prodotto interno lordo (PIL), che è una misura di base della performance economica complessiva di un paese. Per le economie pianificate, il ruolo dell'indicatore principale nell'MPS è assegnato al prodotto materiale netto.

NMP copre la produzione materiale (industria, agricoltura, edilizia) e include anche servizi materiali che portano beni di consumo materiali dai produttori ai consumatori (trasporto e commercio) e mantengono il capitale sociale (manutenzione e riparazioni). I servizi non materiali, come salute, istruzione, amministrazione, affari e servizi personali, non sono inclusi nelle attività produttive; pertanto, l'indicatore centrale NMP comprende solo il reddito totale generato nei rami materiali e viene mantenuta la distinzione tra prodotti "intermedi" e "finali" e tra consumo e accumulo.

La divisione dei servizi in "materiale" e "non materiale" ha origine da una proposizione teorica degli scritti di Karl Marx. Marx, nella tradizione classica di Adam Smith, considerava solo attività produttive che producono beni materiali e tangibili.

Esistono numerose differenze incidentali tra PIL e NMP, compreso il trattamento delle spese di viaggio d'affari, che sono consumi intermedi nell'SNA ma compensazione del lavoro, e quindi parte dell'NMP settoriale, nell'MPS. Anche i servizi culturali e assistenziali forniti dalle imprese ai dipendenti sono consumi intermedi nella SNA ma consumi finali nel MPS. Alcune perdite sul capitale fisso, il confine tra riparazione corrente e capitale e altri elementi relativamente piccoli sono trattati in modo diverso. SNA ha sostituito MPS in tutte le economie in transizione.