Principe (nelson, prince rogers)

c. 7 giugno 1958

Il cantante e compositore Prince Rogers Nelson, che si chiama Prince, è riluttante a divulgare informazioni sui suoi primi anni. È nato da due musicisti jazz in un matrimonio interrazziale ed è cresciuto a Minneapolis, Minnesota. Ha iniziato a suonare giovanissimo, alternando piano, tastiere, chitarra e batteria. Ha formato la sua band, Grand Central, mentre era ancora alle medie. Prince ha registrato il suo primo disco dimostrativo nel 1976, suonando tutte le parti da solo. Nel 1978, dopo che il suo manager aveva sottratto diversi anni dall'età di Prince e lo aveva annunciato come "un nuovo Stevie Wonder", Prince firmò un contratto con la Warner Brothers e fece Per te. Quell'album combinava diversi stili musicali afro-americani, prendendo il basso pesante del funk e mescolandolo con il ritmo dance della discoteca, fornendo una sensazione generale di rock sia nell'arrangiamento che nel contenuto. Il suo secondo album, Principe (1979), fu un grande successo commerciale, producendo il singolo di successo "I Wanna Be Your Lover".

Prince, che ha adottato una persona visivamente androgina in foto, apparizioni pubbliche e spettacoli, ha ricevuto per la prima volta la notorietà per i testi sessualmente espliciti nel suo terzo album, Mente sporca (1980), che includeva canzoni su incesto, sesso orale e un ménage-à-trois. Il suo album rivoluzionario, 1999 (1982), includeva le canzoni di successo "1999" e "Little Red Corvette", entrambe caratterizzate da uno stile vocale che va dal falsetto canuto al baritono muscoloso.

Nel 1984 Prince ha prodotto, scritto, segnato e interpretato il film Purple Rain, la cui colonna sonora ha venduto più di diciassette milioni di copie e ha vinto un Oscar per la migliore colonna sonora originale, oltre a tre Grammy Awards e tre American Music Awards. Dopo questo, Prince ha continuato a perseguire progetti cinematografici. Il suo film Sotto la ciliegia Moon: (1987) non è riuscito a raggiungere un'ampia popolarità, ma la sua colonna sonora per Batman ha raggiunto la vetta delle popolari classifiche degli album nel 1989. Il suo film Ponte dei graffiti (1992) hanno ottenuto solo un moderato successo.

Dal 1987 Prince ha registrato i suoi album e prodotto musica da altri nei suoi Paisley Park Studios, una struttura di produzione di Minneapolis costruita con l'assistenza della Warner Brothers. Nel 1987 esce anche Firma il Times, che combinava i ritmi del funk con gli stili gospel e pop, ma non è riuscito a raccogliere un fascino significativo. Nel 1992 pubblicò un album il cui titolo era una rappresentazione visiva simbolica che in seguito adottò ufficialmente come suo nome impronunciabile. L'artista precedentemente noto come Prince, come veniva chiamato, trascorse diversi anni in una disputa contrattuale con la Warner Brothers. Il suo ultimo album con loro, Caos e disordine, è stato pubblicato nel 1996. Le vendite dei suoi album sono diminuite durante gli anni '1990. Nel 1997 ha pubblicato un triplo CD, emancipazione, il primo nel suo nuovo contratto con la EMI. Ha riassunto il nome Prince nel 2000.

Durante gli anni '1980 e '1990, Prince ha lavorato con molte figure di spicco della musica popolare, tra cui Chaka Khan, Sheena Easton, Stephanie Mills, The Bangles, Stevie Nicks, Sheila E., Patti LaBelle e MC Hammer. Ha anche collaborato con il cantante gospel Mavis Staples e ha lavorato più volte con il trombettista jazz Miles Davis.

Nel 2004 Prince è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame. Nello stesso anno, il suo album Musicologia è stato pubblicato dalla Columbia Records e l'artista ha intrapreso un tour musicale tutto esaurito. Prince ha ricevuto i Grammy Awards nel 2005 per la migliore performance vocale maschile R&B per "Call My Name" e la migliore performance vocale R&B tradizionale per "Musicology". Inoltre, la NAACP ha onorato Prince con il suo Vanguard Award per il lavoro che "aumenta la comprensione e la consapevolezza delle questioni razziali e sociali" e un Image Award per il miglior album per Musicologia.

Guarda anche Musica negli Stati Uniti

Bibliografia

Hahn, Alex. Posseduto: The Rise and Fall of Prince. New York: Billboard Books, 2003.

Norment, Lynn. "Il principe rivendica il suo trono." Colloquio. Ebano 59, n. 11 (settembre 2004): 196–200.

david henderson (1996)
Aggiornato dall'editore 2005