Prem tinsulanonda

Prem Tinsulanonda (nato nel 1920), una figura politica e militare di spicco in Thailandia, è diventato primo ministro del suo paese nel 1979.

Nell'arena in rapida evoluzione della politica militare thailandese dal 1932, data della fine della monarchia assoluta e dell'introduzione del governo rappresentativo sotto un monarca costituzionale, Prem Tinsulanonda ha guadagnato una certa distinzione. Sebbene fosse uno di un gran numero di alti generali che passò alla politica civile, rimase come premier per un periodo più lungo di qualsiasi altro premier precedente dal 1973. Lo fece con la chiara ed esplicita approvazione di re Bhumibol.

Come molte altre figure di spicco della politica thailandese, Prem è riuscito per primo nella sua vita militare. Nato il 26 agosto 1920 a Songkhla, ha frequentato la prestigiosa Suan Kularb High School di Bangkok e poi l'élite Chulachomklao Royal Military Academy. Iniziato come sottotenente nel 1941, salì gradualmente di grado fino a diventare nel 1968 comandante del quartier generale della cavalleria. Fu aiutante di campo reale nel 1968 (e anche successivamente nel 1975). Dal 1973 al 1977 è stato prima vice comandante in capo e poi comandante in capo della 2a armata. È diventato comandante in capo delle forze armate thailandesi nel settembre 1978.

Nel periodo 1977-1979 è stato anche viceministro dell'interno (l'organizzazione che controlla la polizia thailandese). Il 3 marzo 1979, è stato nominato primo ministro a stragrande maggioranza (399 voti su 500) dell'Assemblea nazionale, e lo stesso giorno la sua nomina è stata inoltrata al palazzo reale per l'approvazione. Ha ricoperto questo incarico fino alla fine degli anni '1980. È stato contemporaneamente ministro della Difesa ed è stato presidente dell'Autorità per il petrolio della Thailandia dal 1981 al 1983.

L'importanza di Prem risiedeva nella stabilità che portò alla scena politica thailandese al suo apice. Questa longevità politica fu minacciata da un tentato colpo di stato militare contro il suo governo nel 1981, ma il primo ministro, con il forte sostegno della famiglia reale, resistette a quella tempesta. La forza di Prem, infatti, era dovuta sia alla lealtà che mostrava alla monarchia e al sostegno del re alla sua posizione, ma anche alla sua reputazione di integrità personale e alla sua capacità di generare consenso.

In una nazione che dal 1932 aveva assistito a continui battibecchi militari sulle prugne del potere politico, Prem aveva la capacità di mantenere il sostegno di un ampio spettro di figure militari. Non era privo di rivali, tuttavia, e gestì abilmente la sfida chiara ma non articolata nel 1984 dal generale Arthit Kamlang-ek sulla necessità di svalutare la valuta thailandese del 17%, una mossa che era tanto impopolare quanto necessaria .

Sebbene il primo ministro abbia fatto la sua prima visita ufficiale negli Stati Uniti nell'ottobre 1981 e la seconda nell'aprile 1984, non era estraneo ai viaggi all'estero. Ha frequentato l'US Army War College nel 1960 e l'US National Defense College nel 1966.

In qualità di primo ministro, Prem ha svolto un ruolo positivo nel rafforzamento dell'Associazione dei sei paesi delle Nazioni del Sudest asiatico (ASEAN) e della loro cooperazione. Come leader politico sia generale che civile, ha dovuto affrontare l'invasione vietnamita della Cambogia e le conseguenti questioni economiche, sociali e politiche legate ai numerosi rifugiati che attraversavano il confine thailandese. Queste erano le principali preoccupazioni di politica estera e militare del governo. Sopravvisse ai tentativi di colpo di stato nel 1981 e nel 1985.

Dopo le dimissioni da Primo Ministro nel 1988, Prem è stato membro del King's Privy Council e ha continuato ad avere una notevole influenza sugli affari thailandesi.

Ulteriori letture

Non esiste una biografia in lingua inglese di Prem. Riferimenti ad aspetti specifici del suo governo possono essere trovati negli studi standard sulla politica thailandese contemporanea. Il dipartimento delle pubbliche relazioni del governo thailandese reale ha pubblicato un opuscolo intitolato Il primo ministro thailandese e il suo compito (Bangkok, nessuna data). □