Pokémon

Creato nel 1996 come gioco per la console di gioco portatile Nintendo Game Boy, Pokémon (pronunciato "POH-kay-mon") divenne presto un fenomeno giovanile mondiale. Visto in video games (vedi voce sotto 1970s — Sports and Games nel volume 4), Cartoni animati del sabato mattina (vedi voce sotto gli anni '1960 — TV e radio nel volume 4), film, libri e migliaia di carte collezionabili, Pokémon (abbreviazione di "mostri tascabili") è un mondo unico, popolato da oltre 150 creature con poteri magici che consentono loro di trasformarsi in mostri sempre più forti. I bambini di tutto il mondo sono stati affascinati dal mondo dei Pokémon, collezionando i mostri tascabili e memorizzando i loro nomi e poteri con un'abilità che spesso stupisce i loro genitori.

Ci sono voluti sei anni al game designer Satoshi Tajiri (1965–) per progettare il suo nuovo gioco fantasioso, progettato per l'uso sul Nintendo Game Boy. Ispirato dalle collezioni di insetti che ha realizzato in gioventù e dai mostri stravaganti che aveva visto in giapponese antico film horror (vedi voce sotto gli anni '1960 — Film e teatro nel volume 4), ha creato "Poketto Monsuta" (giapponese per "Pocket Monsters"). Dopo la sua uscita in Giappone nel 1996, il nuovo gioco è stato un successo immediato. Subito dopo, milioni di bambini giapponesi guardavano i cartoni animati Pokémon in TV e collezionavano carte collezionabili e altri prodotti Pokémon. Il gioco è stato introdotto negli Stati Uniti nel 1998, seguito a breve dalla serie TV nello stesso anno. Entro un mese, Pokémon è stato lo spettacolo per bambini più visto negli Stati Uniti. Dal 1999 sono stati rilasciati tre film Pokémon e dozzine di libri di avventure Pokémon, rendendo Pokémon un business multimiliardario.

Nel gioco e nel cartone animato, l'obiettivo è fondamentalmente lo stesso: i giocatori devono catturare e fare amicizia con piccole creature dalle forme fantastiche con nomi come Pikachu, Squirtle e Charmander. Una volta catturati, gli allenatori di mostri devono addestrare i loro Pokémon per la battaglia con i Pokémon di altri allenatori. Una volta addestrati, i Pokémon si trasformano in creature diverse ma correlate.

Ad esempio, Charmander si trasforma prima in Charmeleon, poi in Charizard.

Sebbene molti adulti apprezzino la creatività e l'immaginazione del mondo Pokémon, altri temono che la moda incoraggi i bambini a spendere troppo tempo e denaro per raccogliere le centinaia di diversi prodotti Pokémon. Alcuni temono addirittura che i Pokémon siano pericolosi per i bambini. In Turchia, diversi bambini sono rimasti feriti saltando dai tetti come i mostri volanti su cui vedevano televisione (vedi voce sotto gli anni '1940 - TV e radio nel volume 3). In Giappone, nel 1997, alcuni medici hanno affermato che una luce lampeggiante rapidamente sul Pokémon cartone animato ha fatto ammalare alcuni bambini.

—Tina Gianoulis

Per maggiori informazioni

The Big Book of Pokémon: The Complete Player and Collector's Guide to Every Card and Character. Chicago: Triumph Books, 2000.

Deacon, James e Susan McClelland. "La mania che ha mangiato i tuoi figli". di Maclean (8 novembre 1999): pp. 74–79.

"Pokémon." YesterdayLand.http://www.yesterdayland.com/popopedia/shows/toys/ty1387.php (accesso a 2 di aprile, 2002).

Pokémon.com: il sito web ufficiale di Pokémon.http://www.pokemon.com (accesso a 2 di aprile, 2002).

Radford, Benjamin. "Il Pokémon Panico del 1997". Scettico Inquirer (Vol.25, edizione 3, maggio 2001): pagg. 26-30.