Pikes peak corsa all’oro

Pikes peak corsa all'oro. Nel 1858, una spedizione guidata da William G. Russell, composta da minatori provenienti dai giacimenti auriferi della Georgia e della California, seguì i rapporti sull'oro a Ralston Creek, vicino all'attuale Denver. Scoraggiati dopo alcuni giorni di ricerche infruttuose, la maggior parte di questi cercatori tornò a casa. I resti del partito Russell scoprirono dell'oro a Cherry Creek e altri affluenti del South Platte nel luglio del 1858. La notizia di questi ritrovamenti portò nuove speranze nella regione. Storie esagerate di rinomati giacimenti auriferi circolarono nella stampa nazionale durante l'inverno 1858-1859. Sebbene a settantacinque miglia dal sito delle scoperte, Pikes Peak era il punto di riferimento più noto e la regione adottò il nome. La scarsa quantità di polvere trovata nel 1858 non giustificava certo così tanta eccitazione. Ma il Paese, colpito dal recente panico del 1857, ha colto ogni speranza di riabilitazione. Commercianti e giornali nelle città del fiume Missouri, con un occhio all'allestimento primaverile, diffondono storie per incoraggiare i minatori. La pubblicità diretta ha creato una grande marea di cercatori d'oro che hanno viaggiato attraverso le pianure in primavera. Il Leavenworth e il Pikes Peak Express, la prima linea di tappa per Denver, fu fondato nel 1859 come risultato di queste spedizioni. Molti dei primi arrivati, scoprendo che i torrenti non erano gialli d'oro, tornarono indietro. Quando John H. Gregory trovò ricche vene d'oro vicino all'attuale Central City nel 1859, circa 100,000 persone partirono per la regione dell'oro, sebbene solo la metà di loro raggiunse le montagne.

Bibliografia

Barney, Libeus. Letters of the Pike's Peak Gold Rush: or, Early Day Letters from Auraria. San Jose, California: Talisman Press, 1959.

Re, Joseph E. Una miniera per fare una miniera: finanziare l'industria mineraria del Colorado, 1859–1902. College Station: Texas A&M University Press, 1977.

Leonard, Stephen J. e Thomas J. Noel. Denver: campo minerario a Metropolis. Niwot: University Press of Colorado, 1990.

Contro LeRoy R.Hafen/hs