Partito laburista democratico delle Indie occidentali

Il Partito laburista democratico delle Indie occidentali (WIDLP) fu formato nel 1958 e guidato da Alexander Bustamante, un giamaicano che era anche leader del Partito laburista della Giamaica (JLP, formato nel 1943). Il WIDLP è stato costituito per contestare le elezioni federali del 1958. Il partito cessò di esistere nel 1962, quando la Federazione delle Indie Occidentali crollò. Finché è durato, è stata un'alleanza di partiti politici dei dodici paesi membri della Federazione delle Indie occidentali, ed è diventato il partito di opposizione nella federazione, avendo perso per poco le prime e uniche elezioni federali, che sono state vinte dalla Federazione delle Indie Occidentali. Partito laburista. Gli affiliati del WIDLP, compreso il JLP, erano partiti di opposizione nei territori della Federazione delle Indie Occidentali, ad eccezione di Saint Vincent. Il partito stesso esisteva più come etichetta che come organizzazione con un forte centro. Non aveva costituzione e non offriva alcun manifesto per contestare le elezioni federali.

Il WIDLP ha vinto venti dei quarantacinque seggi contestati alle elezioni federali. La sua forza risiedeva in tre territori dove vinse la maggioranza dei seggi: Giamaica (dodici), Trinidad e Tobago (sei) e Saint Vincent (due). Il JLP di Bustamante era il più forte affiliato ed era la personalità operaia dominante nelle Indie occidentali. Il partito ha moderatamente sostenuto la federazione, preferendo un approccio graduale e cauto a questioni come la creazione di un'unione doganale e la libertà di movimento, nonché un debole centro federale.

Il destino del partito dipendeva dalle ambizioni politiche di Bustamante in Giamaica, che era più nazionalista che regionalista. Non si è offerto come candidato alle elezioni federali; non ha cercato di stabilire stretti legami personali nei Caraibi orientali, dove non era popolare; temeva che alla Giamaica sarebbe stato chiesto di sovvenzionare i paesi meno sviluppati dei Caraibi orientali; e temeva la concorrenza di Trinidad e Tobago con il settore manifatturiero giamaicano. Bustamante alla fine guidò una secessione di successo dalla federazione quando il JLP vinse un referendum del 1961 in Giamaica, che era il membro più numeroso.

Il WIDLP mancava di basi distinte nella dottrina, nei temi tradizionali e nelle strutture attorno alle quali i leader dei diversi partiti territoriali potevano riunirsi. Inoltre, la comunicazione attraverso i Caraibi era difficile. I leader dei Caraibi orientali difficilmente sapevano cosa stessero pianificando i leader della Giamaica. La politica di Bustamante e del WIDLP rifletteva spesso la politica competitiva del JLP e del suo rivale Peoples National Party (PNP) in Giamaica. Non è riuscita a consolidarsi durante i quattro anni di vita della federazione. Il motivo è colto dall'affermazione di Bustamante secondo cui avrebbe sacrificato il WIDLP e la federazione se avesse pensato che potessero danneggiare gli interessi della Giamaica. Alla fine, lo ha fatto.

Guarda anche Bustamante, Alexander; Jamaica Labour Party; Partito laburista federale delle Indie occidentali; Federazione delle Indie occidentali

Bibliografia

Mordecai, John. Le Indie occidentali: i negoziati federali. Londra: Allen e Unwin, 1968.

robert maxwell buddan (2005)