Partito di unità e accordo russo

Il Partito di unità e accordo russo (Partiya Rossiyskogo Yedinstva i Soglasiya, o PRES) è stato fondato per le elezioni del 1993 come variante regionale del partito al governo. Il suo fondatore, un politico visibile del primo periodo di Boris Eltsin, il vice primo ministro Sergei Shakhrai, era all'epoca il capo del Comitato statale per le questioni federali e nazionaliste, il cui apparato era usato nelle province come base per la costruzione del partito. Anche l'assemblea costituente del PRES nell'ottobre 1993 non si è svolta a Mosca ma a Novgorod. Il partito ha proclamato come suo obiettivo la preservazione dell'unità della Russia attraverso la garanzia della parità di diritti dei sudditi della Federazione Russa. La lista PRES alle elezioni del 1993 era guidata da Shakhrai; Alexander Shokhin, vice primo ministro ed economista; e Konstantin Zatulin, presidente dell'associazione Entrepreneurs for a New Russia. In esso erano inclusi anche due ministri federali: Yuri Kalmykov e Gennady Melikian, e anche i futuri personaggi pubblici Valery Kirpichnikov (ministro della politica regionale nel 1998-1999), Vladimir Tumanov (presidente della Corte costituzionale nel 1995-1996) e altri. La lista ha ottenuto 3.6 milioni di voti (6.7%, settimo posto), principalmente nelle repubbliche nazionali, e diciotto mandati; Sono stati eletti quattro candidati PRES nei distretti a mandato unico. La frazione PRES è iniziata con trenta delegati della Duma e si è conclusa con dodici, a causa del disaccordo sulla questione Cecenia e delle manovre interfrazionarie. Durante la campagna del 1995, il PRES si unì prima a Our Home Is Russia (NDR), ma poi fece la sua lista con Shakhrai in testa e registrò ventitré candidati nei distretti. Tuttavia, la celebrità politica di Shakhrai era già in declino e quando lasciò il Comitato di Stato per le questioni federali e nazionaliste, perse la sua base nelle province. La lista ha ottenuto 246,000 voti (0.4%), e nei distretti di maggioranza ha vinto solo Shakhrai, unendosi al gruppo Russian Regions. Nelle elezioni del 1999, il PRES non ha partecipato in modo indipendente. Shakhrai, che si unì a Yuri Luzhkov, fu incluso nella versione originale dell'elenco Patria-Tutta la Russia (OVR), ma escluso al congresso del blocco. Nel maggio 2000 la PRES si è fusa in Unity quando quest'ultima è stata ristrutturata da movimento a partito.