Partiti politici dell’era prebellica

Nel decennio prima dell'americano Guerra civile (1861-65), i due partiti politici stabiliti, il Festa whig e la partito Democratico , subì cambiamenti estremi, che portarono nel 1860 alla fine del partito Whig e all'ascesa del partito repubblicano . Questi rapidi cambiamenti nei partiti politici riflettevano il forte disaccordo tra Nord e Sud schiavitù , ma anche il fatto che il Nord e il Sud stavano diventando due società diverse con obiettivi politici opposti.

Dal 1832 al 1850, i Whigs and Democrats avevano mantenuto una pace inquieta in materia di schiavitù. Ogni partito includeva tra i suoi sostenitori sia nordisti che meridionali, e così ogni partito elaborò i propri compromessi sulla questione della schiavitù per accontentare tutti i suoi membri. Inizialmente, erano altri fattori, principalmente industrializzazione e immigrazione , responsabili di sconvolgere l'equilibrio.

Festa che non sa niente

Negli anni 1840, l'industrializzazione, l'uso su larga scala di macchine per il risparmio di manodopera per produrre beni, portò a una società (città) sempre più urbana nel nord-est. La nuova società industriale ha prodotto ricchezza per i suoi leader, ma anche povertà e sporche condizioni di vita per moltitudini nelle città del nordest. I meridionali guardavano con disgusto al Nord industrializzato. La loro speranza di rimanere una società agricola e di evitare le condizioni sporche e tormentate dalla criminalità di alcune delle città del nord-est, divenne legata all'istituzione della schiavitù, che forniva i lavoratori del Sud che sentivano di aver bisogno per sostenere la loro economia agricola.

L'industria e la promessa di posti di lavoro attirarono milioni di immigrati dall'Europa verso le città del nord-est negli anni 1840 e 1850. I Democratici del Nord generalmente accolsero gli immigrati e li introdussero nel loro partito. Le potenti macchine politiche democratiche spesso hanno sostenuto i nuovi arrivati ​​con i loro sistemi non ufficiali di organizzazione politica basati sul sistema del bottino, in cui i voti sono promessi in cambio di favori e le nomine politiche sono usate come ricompensa. I whigs, al contrario, generalmente temevano che gli immigrati sarebbero stati disposti a lavorare in condizioni umili o insicure a salari estremamente bassi, abbassando gli standard per tutti. L'ignoranza e il pregiudizio contro le minoranze religiose ed etniche hanno acuito questi timori.

Dopo il 1848, i Whig del Nord abbandonarono sempre più il loro partito per il nuovo partito americano, o Festa che non sa niente , che ha promesso di porre fine alla marea di immigrati. In parte partito politico e in parte società segreta, manteneva logge aperte solo ai cittadini bianchi nativi e introduceva nuovi membri con rituali di iniziazione segreti. Quando interrogati su questi rituali, i membri hanno risposto "Non so niente", inducendo molti a chiamare il partito i Know-Nothings.

Nel 1848, alcuni nordici avevano lasciato sia i Whigs che i Democratici, formando il Festa del suolo libera , che ha lavorato per impedire alla schiavitù di espandersi nei vasti territori conquistati dal Messico durante il Guerra messicano-americana (1846–47). Nel 1850, il partito Whig era stato completamente distrutto dalla questione dell'immigrazione.

Legge sul Kansas-Nebraska

Senza una forte opposizione Whig a frenarli, i Democratici hanno preso il controllo di entrambe le Camere del Congresso e della Casa Bianca. Sebbene il Partito Democratico fosse ancora un misto di meridionali e settentrionali, i meridionali lo controllavano. I leader democratici hanno approfittato della loro nuova forza riaprendo le questioni relative alla schiavitù.

Nel 1854, il potente senatore statunitense Stephen Douglas (1813-1861) di Illinois proposto il Legge sul Kansas-Nebraska organizzare governi per i nuovi territori di Kansas con Nebraska . Secondo la legge, i territori sceglierebbero per "sovranità popolare" o per voto popolare all'interno del territorio, se sarebbero stati schiavi o stati liberi. Sebbene un nordista, Douglas è stato spinto dai meridionali del suo partito a condurre uno sforzo riuscito per abrogare il Compromesso del Missouri del 1820, che aveva proibito la creazione di stati schiavi a nord di Missouri è il confine meridionale. Con l'approvazione del Kansas-Nebraska Act del 1854, i proprietari di schiavi erano liberi di stabilirsi con i loro schiavi in ​​qualsiasi territorio avessero scelto.

Ascesa del partito repubblicano

I settentrionali erano furiosi per il Kansas-Nebraska Act. A molti sembrava che non ci si potesse fidare del Sud per rispettare alcun compromesso. Per fermare l'espansione della schiavitù e limitare il potere degli stati del sud, Free Soilers e Whigs and Democrats antischiavista si sono uniti per fondare un nuovo partito. La loro organizzazione prese vari nomi - Partito popolare e Partito indipendente, per esempio - ma il nome Repubblicano divenne molto popolare.

Nel 1854, i repubblicani nominarono il loro primo candidato alla presidenza, esploratore occidentale John C. Frémont (1813–1890). Il giorno delle elezioni, Frémont e il candidato dei Know-Nothings, ex presidente degli Stati Uniti Millard Fillmore (1800–1874; servito 1850–53), divise il voto del Nord e il candidato democratico James Buchanan (1791–1868; servito 1857–61) vinse i voti di un Sud quasi solido. Nonostante la vittoria nazionale di Buchanan, i repubblicani hanno vinto molti seggi al Congresso.

Lincoln, il portavoce repubblicano

Stephen Douglas era candidato alla rielezione al Senato nel 1858. Per opporsi a lui, i repubblicani nominarono un avvocato dell'Illinois poco conosciuto Abraham Lincoln (1809–1865). Lincoln ha sfidato Douglas a una serie di dibattiti come un modo per presentarsi agli elettori; Douglas ha accettato. Nel Dibattiti Lincoln-Douglas , Lincoln passò all'offensiva, attaccando Douglas come strumento della presunta cospirazione del sud per nazionalizzare la schiavitù. Douglas, a sua volta, ha bollato Lincoln come sostenitore del movimento di abolizione e l'uguaglianza razziale.

Douglas ha vinto il seggio al Senato, ma la forte prestazione di Lincoln nei dibattiti ha contribuito a pubblicizzare le idee repubblicane e lo ha reso una figura nazionale. Ha ricevuto la nomina repubblicana alla presidenza nel 1860.

Divisione del partito democratico

Mentre i repubblicani si unirono dietro Lincoln nel 1860, i democratici iniziarono a dividersi secondo linee di sezione. I Democratici del Sud hanno chiesto maggiore protezione per la schiavitù come parte della piattaforma del partito. I Democratici del Nord, ritenendo di essere già andati troppo oltre per ottenere la buona volontà del Sud, rifiutarono queste richieste. Incapace di mettersi d'accordo, le due parti si dividono. I meridionali nominarono il vicepresidente John C. Breckinridge (1821–1875) su una piattaforma che prometteva protezione e persino promozione della schiavitù in tutti i territori; i nordici hanno nominato Douglas. Insoddisfatto di entrambe queste alternative, un gruppo di moderati di stato di confine formò un altro partito, il movimento dell'Unione Costituzionale, con una piattaforma che offriva poco più di una velata promessa di restare nella via di mezzo sulle questioni relative alla schiavitù.

I repubblicani hanno lavorato duramente per Lincoln, promuovendo un'immagine del loro candidato come un uomo del popolo e una storia di successo americana. Sostenuto da una piattaforma di partito che combinava abilmente l'opposizione alla "cospirazione del potere degli schiavi" con un appello a importanti interessi speciali, Lincoln vinse ogni stato libero nell'Unione il giorno delle elezioni, assicurandosi una chiara maggioranza e vincendo le elezioni.

Conseguenze del trionfo repubblicano

I repubblicani avevano vinto, ma l'enorme divario tra Nord e Sud si era approfondito. Anche se Lincoln portava un Nord unito, i Democratici proslautori portavano un Sud quasi altrettanto unito. I meridionali dichiararono che non avrebbero mai accettato Lincoln come presidente, che era un outsider imposto loro contro il loro voto quasi unanime alle urne. Sentendosi non rappresentati dalla maggioranza repubblicana, gli schiavisti meridionali decisero di separarsi dall'Unione. (Vedere secessione .) Questo ha preparato il terreno per la guerra civile.