Oscenità e legge

Lucifero, il Portatore di Luce . Nella seconda metà del

Diciannovesimo secolo, i crociati morali conservatori come Anthony Comstock, che aveva fatto pressioni per la "Legge Comstock" del 1873 che vietava materiale osceno dalla posta degli Stati Uniti, lottarono contro i fornitori di oscenità e un gruppo crescente di uomini e donne che sostenevano una discussione franca su sesso, nascita controllo, diritti della donna nel matrimonio e altre questioni controverse. La legge del 1873 era molto severa e definiva oscenità qualsiasi menzione di rapporti sessuali. Era quindi semplicemente impossibile affrontare le questioni sessuali senza infrangere la legge. La lotta tra riformatori morali come Comstock e individui più libertari può essere vista in un caso che coinvolge un cittadino di Valley Falls, Kansas, che ha pubblicato un giornale settimanale chiamato Lucifero, il Portatore di Luce. Il giornale aveva per motto “Perfetta libertà di pensiero e di azione per ogni individuo nei limiti della propria personalità. L'autogoverno è l'unico vero governo. Libertà e responsabilità le uniche basi della moralità ".

Il caso. Nel 1891 l'editore Ho sentito Lucifero un tranquillo sessantenne di nome Moses Harmon, fu incriminato per aver violato la legge del 1873 inserendo per posta un'oscena pubblicazione. Harmon sosteneva di aver pubblicato il suo articolo per istruire le persone. Ad esempio, ha attaccato l'etica sessuale prevalente che sottoponeva le donne alle concupiscenze brutali dei loro mariti. Anche se Lucifero conteneva notizie generali e commenti politici, molti dei quali parlavano di rapporti sessuali. L'avvocato di Harmon ha cercato di chiedere alla corte di prendere in considerazione tutto Lucifero, non solo i passaggi che il pubblico ministero ha giudicato osceni. Vedendo questi passaggi nel loro giusto contesto, ragionò l'avvocato di Harmon, la corte avrebbe capito che lo scopo del suo cliente era quello di migliorare e non di corrompere la morale. Il giudice John F. Phillips del tribunale distrettuale federale del Missouri occidentale ha respinto questa strategia e ha respinto l'argomentazione di Harmon secondo cui ha stampato il suo giornale come un servizio pubblico, non per gratificare i desideri più bassi degli uomini. In effetti, l'argomentazione di Harmon ha ricordato al giudice le ragioni per cui Charles Guiteau ha ucciso il presidente James Garfield. “Guiteau mantenne fermamente fino alla fine la sua sanità mentale e sentì di avere una missione patriottica da compiere nel decollare il presidente Garfield, per la salvezza di un partito politico. La madre indù ha lanciato il suo bambino all'adorante Gange per placare gli dei. Ma la società civile dice che entrambi sono omicidi ".

Oscenità nella posta. Avendo equiparato Harmon all'assassino presidenziale Guiteau, Phillips ha discusso il ruolo dei tribunali nel sostenere la moralità pubblica. "Dove inizia il vituperio o la licenziosità, finisce la libertà di stampa." Nel determinare l'oscenità, la corte doveva decidere come la lingua in questione sarebbe stata accolta da un uomo o una donna di media intelligenza e sensibilità. "Gli argomenti discussi e il linguaggio impiegato sono troppo volgari e indecenti perché un uomo di media educazione e raffinatezza possa ricapitolare." La corte ha avvertito che “l'appetito per tale letteratura aumenta con l'alimentazione. Più è assecondato, più insaziabile è il suo desiderio di qualcosa di ancora più vizioso nel gusto. E mentre può essere concesso. . . che il governo federale, sotto la sua limitazione costituzionale, non dovrebbe assumere su di sé l'incarico di Il comportamento del censore; né impegnarsi a legiferare. . . la morale privata del popolo, tuttavia il Congresso può, come base di una legislazione di questo carattere, avere riguardo al comune consenso delle persone che una cosa è malum in se - è dannoso per la morale pubblica, - mette in pericolo il benessere pubblico, e quindi gli nega come veicolo di diffusione l'uso dei suoi uffici postali e delle sue strade, ideati e mantenuti dal governo a spese pubbliche allo scopo di promuovere il benessere pubblico e il bene comune ".

Intenzione e conoscenza. La decisione nel caso Harmon ha approvato l'idea che gli standard comunitari prevalenti dovrebbero definire l'oscenità mentre il Congresso potrebbe impedire la circolazione pubblica di tutto il materiale offensivo. In alcuni casi, tuttavia, questo approccio ha effettivamente aiutato la distribuzione di tale letteratura. Ad esempio, quando Elmina Slenker di Snowville, Virginia, fu condannata nel 1887 per aver inviato alcuni scritti, tra cui il saggio "La ragazza e il cane", la sua condanna fu ribaltata. Sebbene Slenker avesse inviato gli opuscoli per posta, l'accusa non aveva dimostrato di conoscerne il contenuto o di sapere che sarebbero stati considerati osceni. In un caso del 1894 un tribunale di New York respinse l'affermazione di Corns Rock secondo cui alcuni libri erano osceni dopo averli confrontati con opere letterarie standard. Tuttavia, questi casi erano eccezioni; uomini o donne che distribuivano consapevolmente materiale che la comunità considerava osceno venivano solitamente puniti alla fine del diciannovesimo secolo.