Oscar niemeyer soares figlio

L'architetto brasiliano Oscar Niemeyer Soares Filho (nato nel 1907) è stato il principale esponente dello stile internazionale in America Latina. È particolarmente identificato con gli edifici pubblici di Brasilia, la nuova capitale del Brasile.

Oscar Niemeyer Soares Filho è nato il 15 dicembre 1907 a Rio de Janeiro, figlio di una famiglia benestante. Ha frequentato la National School of Fine Arts (1930-1934) e per molti anni ha considerato il suo lavoro più come uno sport che come una professione. Sia la sua genialità che la sua tanto declamata fretta possono essere attribuite a questo atteggiamento, sebbene dopo la metà degli anni '1950 iniziò a prendere se stesso e il suo lavoro più seriamente.

Nel 1936 Niemeyer iniziò a lavorare con un team di giovani brasiliani su un progetto diretto da Le Corbusier, l'architetto svizzero, per progettare un edificio per ospitare il Ministero della Pubblica Istruzione (eseguito 1937-1942). Hanno sperimentato diverse idee audaci, erigendo parte della struttura su pilastri a cavallo di una passerella con giardino, coprendola con piastrelle decorative e affrontando un'intera parete del grattacielo con tende o persiane di cemento mobili indipendentemente (brise-soleil). Da Le Corbusier, Niemeyer ei suoi colleghi hanno appreso anche la flessibilità del cemento armato, una qualità che ha fatto dell'economia brasiliana una virtù.

Prima che questo progetto fosse completato, Niemeyer è stato nominato capo progettista di un gruppo di edifici a Pampulha, un sobborgo residenziale vicino a Belo Horizonte. Progettò un casinò, un ristorante, uno yacht club e, cosa più importante, la chiesa di S. Francisco (eseguita nel 1942-1943). La chiesa è una serie di curve paraboliche in cemento e due dei muri sono estensioni verso il basso del tetto. Ha anche progettato il padiglione brasiliano alla Fiera mondiale di New York del 1939 e ha partecipato alla progettazione della sede delle Nazioni Unite a New York, a partire dal 1947.

Sebbene sia un prolifico progettista di case private, uffici commerciali e strutture ricreative, Niemeyer è meglio conosciuto per gli edifici pubblici di Brasilia che progettò dopo il 1956. Lì trovò spazio in cui esercitare la sua potente immaginazione, il suo acuto senso delle proporzioni e la plastica sensibilità. Il Palácio da Alvorada (residenza presidenziale ufficiale) ha una semplice grandezza. Minuscoli supporti bianchi suggeriscono che l'edificio galleggi leggermente oltre una piscina riflettente da cui l'occhio scivola dolcemente verso le curve verso l'alto che incorniciano le pareti di vetro dell'atrio principale. Altri importanti successi a Brasilia sono il complesso del Congresso, il Palazzo dell'Alba e la Cattedrale a forma di fiore (ancora in costruzione nel 1971), che rivelano una qualità scolpita che solo il cemento armato poteva prestarli. D'altro canto, i suoi imponenti condomini sono monotoni e monolitici, oltre ad essere mal progettati sia dal punto di vista ingegneristico che sociale.

Ulteriori letture

Due opere di Stamo Papadaki descrivono e valutano il lavoro dell'architetto brasiliano: Oscar Niemeyer: Lavori in corso (1956) e Oscar Niemeyer (1960). □