Ong teng cheong

Il quinto presidente di Singapore, Ong Teng Cheong (nato nel 1936) è entrato in carica nel 1993. È stato il culmine dei 21 anni di carriera di Ong come membro del Parlamento (MP), ministro del gabinetto, presidente del partito e capo sindacale.

Ong Teng Cheong è nato a Singapore il 22 gennaio 1936. Ha studiato presso la Chinese High School di Singapore e si è trasferito all'Università di Adelaide in Australia, per studiare architettura. Si è laureato in architettura nel 1961 e ha lavorato come architetto ad Adelaide per due anni prima di tornare a Singapore nel 1964. Ad Adelaide ha sposato Ling Siew May, anche lui architetto. Ong ha lavorato come architetto nel settore privato per quasi due anni dopo essere tornato a Singapore. Nel settembre 1965 partì per il Regno Unito per conseguire un diploma post-laurea in urbanistica presso l'Università di Liverpool con una borsa di studio del Piano Colombo. Ha conseguito la laurea magistrale in disegno civico (urbanistica) nel 1967.

Ong tornò a Singapore nel 1967 e si unì al dipartimento di pianificazione del ministero dello sviluppo nazionale. Tuttavia, è stato presto inviato al fondo speciale del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) per l'assistenza nel progetto di rinnovamento e sviluppo urbano, dove ha partecipato alla formulazione di un piano concettuale globale a lungo termine per guidare il futuro sviluppo fisico del suo paese. Aveva anche guidato team di pianificatori nella progettazione della nuova città di Telok Blangah e nella conduzione di uno studio completo sul trasporto nell'area centrale e sull'uso del suolo, con particolare attenzione al transito rapido di massa (MRT). Ong ha lasciato il servizio civile nel 1971 per lavorare come architetto e urbanista nel settore privato fino a giugno 1975, quando è stato nominato ministro di Stato per le comunicazioni.

L'interesse di Ong per il servizio alla comunità è iniziato alla fine degli anni '1960 quando ha assistito Hwang Soo Jin, allora membro del Parlamento (MP) per Jalan Kayu, nel suo lavoro nel collegio elettorale. Tuttavia, la sua carriera politica è iniziata dopo le elezioni generali del settembre 1972, quando è stato eletto deputato per il collegio elettorale di Kim Keat dopo aver vinto il 74% dei voti validi espressi. Ong è stato tra i primi dieci candidati del People's Action Party (PAP) eletti in Parlamento nel 1972 per sostituire la vecchia guardia. Successivamente è stato restituito come deputato di Kim Keat nel 1976, 1980, 1984 e 1988. Nel 1991 il collegio elettorale di Kim Keat è diventato parte del collegio elettorale di rappresentanza del gruppo di Toa Payoh (GRC), ma Ong è riuscito a mantenere il suo seggio parlamentare.

Dopo aver servito per tre anni come ministro di stato maggiore per le comunicazioni, Ong è stato nominato ministro delle comunicazioni nel luglio 1978. Era stato nominato ministro ad interim della cultura all'inizio di settembre 1977 e ha continuato con questo portafoglio aggiuntivo fino al 1980, quando è stato nominato ministro delle comunicazioni. e lavoro. In qualità di ministro delle comunicazioni si era preoccupato della necessità di un sistema di transito rapido di massa e aveva avviato studi di fattibilità dettagliati e visite in altri paesi. Riuscì a convincere i suoi colleghi di gabinetto che Singapore aveva bisogno del sistema MRT per migliorare il trasporto pubblico. Durante il lancio della MRT alla stazione di Toa Payoh nel novembre 1987, Ong disse: "Per me, questa [la MRT] è stata una storia d'amore di 20 anni, dal concepimento alla consegna".

Nel gennaio 1981 Ong è stato eletto presidente del comitato esecutivo centrale del PAP. Nel maggio 1983 Ong è stato nominato ministro senza portafoglio ed è stato eletto segretario generale del National Trades Union Congress (NTUC), il più grande sindacato del paese. Durante la recessione economica del 1985 è stato in grado di convincere i lavoratori che il contenimento salariale era necessario. Nello stesso anno è diventato presidente della Singapore Labour Foundation (SLF) e, in quel ruolo, è stato responsabile della creazione di strutture sociali e ricreative come l'NTUC Club, l'NTUC Pasir Ris Resort e l'Orchid Country Club.

Nel 1985 Ong è stato nominato secondo vice primo ministro. Nel 1990 è diventato vice primo ministro. Così, quando Ong si dimise dal PAP nell'agosto 1993 per contestare le elezioni presidenziali, indossava quattro cappelli importanti: vice primo ministro, presidente del comitato esecutivo centrale del PAP, segretario generale della NTUC e presidente dell'SLF. Ciò che interessava molto Ong era l'emendamento numero 3 alla costituzione, approvato dal Parlamento il 3 gennaio 1991. La nuova legge ha cambiato l'istituzione della presidenza da un ruolo cerimoniale a una posizione elettiva con poteri sui bilanci governativi e nomine chiave nel servizio pubblico .

Appoggiando Ong come sua scelta nelle elezioni presidenziali dell'agosto 1993, il Straits Times, il principale quotidiano in lingua inglese a Singapore, ha scritto: "Ha quello che serve per plasmare la presidenza eletta nel migliore interesse della nazione".

Ulteriori letture

La maggior parte dei discorsi di Ong Teng Cheong dal 1978 in poi sono stati pubblicati in Discorsi, una pubblicazione della divisione informazioni del Ministero delle comunicazioni e dell'informazione a Singapore. Tuttavia, dal dicembre 1990 Discorsi è stato pubblicato dal Ministero dell'Informazione e delle Arti. Il discorso più famoso di Ong, "Bridging the Perception gap", che è stato pronunciato il 26 luglio 1992, in qualità di presidente del PAP, può essere trovato in Fulmini (Agosto 1992). Per ulteriori informazioni su Singapore, vedere Stella R. Quah e Jon ST Quah, compilatori, Singapore (1988), che contiene 764 riferimenti annotati; e Kernial S. Sandhu e Paul Wheatley, editori, Gestione del successo: The Molding of Modern Singapore (1989), che ha oltre 40 capitoli su vari aspetti della vita a Singapore. □