Odetta (gordon, odetta holmes felious)

31 Dicembre ,1930

Nata a Birmingham, in Alabama, la cantante folk Odetta - come viene invariabilmente chiamata - è cresciuta a Los Angeles, dove la sua famiglia si è trasferita quando aveva sei anni. All'età di tredici anni studiava pianoforte e canto. Ha anche imparato da sola a suonare la chitarra. Ha studiato musica classica e teatro musicale al Los Angeles City College e si è esibita in una produzione del 1949 Finian's Rainbow a San Francisco. All'inizio degli anni '1950 Odetta, con la sua ricca voce da contralto, emerse come una figura importante nella scena della musica folk di San Francisco e New York. Con l'incoraggiamento di Harry Belafonte e Pete Seeger, iniziò a esibirsi e registrare più ampiamente, presentando un repertorio eclettico di spiritual, canzoni di schiavi, canzoni di prigione e di lavoro, ballate popolari, canzoni caraibiche e blues (I miei occhi hanno visto, 1959; A volte mi sento come se stessi piangendo, 1962). È anche apparsa nel film Santuario (1961).

All'inizio degli anni '1960 Odetta iniziò ad affrontare questioni politiche e sociali. È diventata un'importante sostenitrice dei diritti civili e ha preso parte alla storica marcia per i diritti civili del 1963 a Washington, DC. Per tutti gli anni '1960 e '1970 ha continuato a esibirsi a livello internazionale e a registrare musica (Odetta canta il blues, 1967). Nel 1974 è apparsa nel film per la televisione L'autobiografia di Miss Jane Pittman. Un concerto del 1986 che segna quarant'anni della sua vita come artista è stato pubblicato come registrazione dal vivo (Andiamo avanti, 1987).

Odetta è stata acclamata in tutto il mondo come una delle figure centrali della musica popolare moderna. Nel 1998 ha pubblicato un CD, A lei, un omaggio alla sua compianta amica Ella Fitzgerald. L'anno successivo Odetta registra Blues ovunque io vada. Con il rilascio di Alla ricerca di una casa nel 2001, Odetta è tornata alle sue radici per rendere omaggio a un'influenza di spicco, Leadbelly.

Guarda anche Belafonte, Harry; Blues, The; Musica folk

Bibliografia

Armstrong, Don. "Odetta: una cittadina del mondo." Crisi 90, n. 6 (giugno-luglio 1983): 51–52.

Greenberg, Mark. "Potenza e bellezza: la leggenda di Odetta". Cantare 36, n. 2 (agosto-ottobre 1991): 2–8.

rosita m. sabbie (1996)
Aggiornato dall'editore 2005