Nixon, john

Nixon, john. (1727-1815). Generale continentale. Massachusetts. Figlio di un uomo che scriveva anche il suo nome Nickson, nacque a Framingham, Massachusetts, il 1 ° marzo 1727. All'età di diciotto anni si arruolò nel reggimento di Sir William Pepperrell e prese parte all'attacco a Louisburg, in Canada, nel 1745. Era luogotenente del primo contingente (7 marzo 1755) cresciuto in Massachusetts all'inizio dell'ultima guerra franco-indiana, divenne capitano sei mesi dopo (8 settembre) nel reggimento del colonnello Timothy Ruggles, e combatté nella battaglia di Lake George. Trascorse l'inverno alla frontiera e l'anno successivo fu di nuovo capitano sotto Ruggles. Dopo essersi trasferito sulla linea cittadina di Framingham a Sudbury nel 1758, prestò servizio come capitano in altre tre spedizioni (1759, 1761 e 1762).

Il 19 aprile 1775 marciò come capitano della compagnia minuteman da Sudbury al South Bridge di Concord, e lì si unì per riportare gli inglesi a Boston. Cinque giorni dopo, fu nominato colonnello dell'esercito di otto mesi del Massachusetts. Il 17 giugno guidò i suoi uomini attraverso Charlestown Neck per sostenere il ridotto e il seno a Bunker Hill e fu gravemente ferito in azione. Prese parte all'assedio di Boston e alla difesa di New York, diventando colonnello del Quarto reggimento continentale il 1 ° gennaio 1776 e generale di brigata il 9 agosto 1776. La sua brigata di tre reggimenti del Rhode Island e due del Massachusetts fu assegnata al Maggiore Generale La divisione di Nathanael Greene. Non ha preso parte alla battaglia di Long Island, ma un distaccamento è stato pesantemente impegnato ad Harlem Heights il 16 settembre e di nuovo a White Plains il 28 ottobre. La brigata di Nixon rimase nelle Hudson Highlands all'inizio della campagna del New Jersey, ma si spostò a sud con la colonna guidata dal maggiore generale Charles Lee. Durante la campagna di Trenton la brigata era lungo il fiume Delaware con le forze guidate da John Cadwalader e non vide alcuna azione.

Nominato al comando della prima brigata del Massachusetts (terzo, quinto, sesto e settimo reggimento) all'inizio della campagna del 1777, a Nixon e ai suoi uomini fu ordinato di rinforzare l'esercito del nord contro l'invasione dell'esercito di Burgoyne, raggiungendo Fort Edward il 13 luglio . Il maggiore generale Philip Schuyler, comandante del dipartimento settentrionale, era ansioso di rinforzi e si lamentava del fatto che Nixon aveva impiegato quattro giorni per coprire 46 miglia con la sua brigata di soli 575 gradi e file idonei al servizio. Il maggiore generale Horatio Gates, che sostituì Schuyler il 4 agosto, pose la brigata di Nixon all'estrema destra della linea difensiva in cima a Bemis Heights, affacciata sul fiume Hudson, e mantenne questa posizione durante le due battaglie di Saratoga. La brigata guidò l'inseguimento tardivo, tuttavia, e fu fermata al Fishkill l'11 ottobre dopo aver attirato il fuoco da ciò che Gates improvvisamente apprese non era la retroguardia del nemico ma la sua forza principale. Nixon ha subito danni permanenti a un occhio e un orecchio durante i combattimenti quando una palla di cannone è passata vicino alla sua testa. Dopo aver scortato i prigionieri di Saratoga a Cambridge, Nixon trascorse diversi mesi in congedo per malattia, sposò la vedova di un compagno ucciso ad Harlem Heights (Micajah Gleason), si sedette alla corte marziale di Philip Schuyler (ottobre 1778) e il 12 settembre 1780 dimesso per problemi di salute.

Non prese parte alla vita pubblica dopo la guerra. Circa sette anni prima della sua morte si trasferì da Sudbury a Middlebury, nel Vermont, dove morì il 24 marzo 1815.