Nellie letitia mcclung

Nellie Letitia McClung (1873-1951) era una suffragista canadese, riformatrice sociale, legislatrice e autrice. È probabilmente la scrittrice femminista più citata in Canada.

Nellie Letitia (Mooney) McClung nacque il 20 ottobre 1873, vicino a Chatsworth, nell'Ontario. Nel 1880 i Mooneys, attirati dalle notizie di terreno fertile e terra libera, lasciarono la loro fattoria marginalmente redditizia per una fattoria nel Manitoba meridionale. Nellie aveva dieci anni prima che questo distretto di pionieri avesse una scuola, ma a 16 anni ricevette un certificato di insegnamento. Era un'insegnante innovativa a Hazel, Manitou e Treherne prima di sposare Robert Wesley McClung nel 1896. A Manitou, dove Wesley era un farmacista, Nellie divenne attiva nella Women's Christian Temperance Union, un'organizzazione progressista che nel Canada occidentale sosteneva il voto per le donne così come il divieto. Nel 1908 Doubleday pubblicò il primo dei suoi cinque romanzi, La semina di semi a Danny, un ritratto spiritoso di una piccola città occidentale anche serializzato nel Compagno domestico della donna. In Canada è diventato rapidamente un best seller. McClung divenne ben presto noto come autore di racconti e articoli su riviste canadesi e americane ed era un popolare oratore richiesto in tutto l'Occidente.

Nel 1911 i McClung si trasferirono a Winnipeg, la fiorente capitale della provincia. Qui un vigoroso movimento per i diritti delle donne e le riforme ha apprezzato la capacità di Nellie di conquistare il pubblico con argomenti divertenti e di discutere efficacemente con i disturbatori. Il governo conservatore del Manitoba sotto il premier Sir Rodmond Roblin ha ripetutamente rifiutato di prendere in considerazione il suffragio o il divieto delle donne; Pertanto, McClung ha assunto un ruolo guida nella campagna politica del 1914 in cui il Partito Liberale ha sostenuto queste e molte altre riforme. In un'esilarante presentazione teatrale di un parlamento femminile avvicinato da una delegazione di uomini in cerca di voto, è stato attribuito il merito al devastante mimetismo di McClung del pomposo Roblin di aprire gli occhi a molti sull'assurdità degli argomenti contro il suffragio femminile. Durante la campagna i suoi tanto citati discorsi l'hanno resa oggetto di aspri attacchi da parte della stampa conservatrice.

Con i loro cinque figli i McClungs si trasferirono, nel 1914, a Edmonton, Alberta, dove Nellie combatté anche per il divieto e il suffragio, raggiunti nel Canada occidentale durante la prima guerra mondiale. Successivamente continuò a lottare per la legislazione sulla sicurezza delle fabbriche, una migliore assistenza sanitaria rurale, minimo leggi salariali, diritti di dower, uguaglianza ai sensi della legge sul divorzio e pari opportunità per le donne nell'istruzione e nella forza lavoro. McClung è stata una delle cinque donne dell'Alberta che, sotto la guida del giudice Emily Murphy, hanno vinto "The Persons 'Case": la decisione giudiziaria secondo cui le donne come "persone" avevano il diritto di essere nominate al Senato canadese non eletto.

A quel tempo i tour di conferenze di McClung avevano coperto la maggior parte del Canada, e nel 1917 e 1918 aveva anche fatto un lungo tour negli Stati Uniti per la National American Woman Suffrage Association. Il suo fascino popolare era forte negli Stati Uniti quanto a casa. Nel 1921 fu delegata e oratrice stimolante alla Conferenza ecumenica metodista a Londra, in Inghilterra, e fece un giro di conferenze attraverso l'Inghilterra e la Scozia. Lo stesso anno McClung vinse l'elezione come membro liberale della legislatura provinciale dell'Alberta. Sebbene fosse membro dell'opposizione (partito di minoranza), ha sostenuto fermamente qualsiasi legislazione di riforma introdotta dal governo. Sconfitta nel 1926, non si candidò più per cariche politiche.

Nel 1933 i McClung si trasferirono a Lantern Lane, una casa di campagna vicino a Victoria, nella British Columbia. Qui Nellie ha completato un'autobiografia in due volumi: Radura in Occidente (1935), una rappresentazione grafica della vita dei pionieri del Manitoba, e Il flusso scorre veloce (1945), un resoconto meno efficace delle sue attività politiche e della sua carriera di scrittore. Ha continuato a scrivere racconti e una popolare colonna sindacata. Molti dei suoi lavori più brevi sono stati pubblicati come raccolte. In tutto ha pubblicato 16 libri. Oltre a scrivere, continuò una vita attiva nella Canadian Authors 'Association, come unica donna nel primo consiglio di amministrazione della Canadian Broadcasting Corporation, come delegata alla Società delle Nazioni nel 1938 e come docente pubblico. Durante gli ultimi dieci anni della sua vita la cattiva salute limitava gravemente le sue attività, ma continuava a dare il benvenuto a molti visitatori e si manteneva in stretto contatto con gli affari del mondo attraverso la radio, i libri e le riviste. Morì il 1 settembre 1951.

Dimenticato per un decennio, McClung è stato riscoperto dalle femministe degli anni '1960. Alcuni hanno criticato il suo sostegno alla struttura familiare tradizionale, ma la maggior parte ha attribuito il merito al suo progresso della causa femminista ai suoi tempi e al suo riconoscimento della necessità di ulteriori progressi: in particolare l'indipendenza economica delle donne. È ancora una scrittrice femminista citata di frequente perché i suoi commenti concisi e arguti sul ruolo delle donne sono attuali tanto oggi quanto quando furono scritti. Le donne condividono ancora la speranza che "potremmo ancora vivere per vedere il giorno in cui le donne non saranno più una novità .... Voglio essere un essere umano pacifico, felice, normale, che persegue la mia strada senza ostacoli attraverso la vita, senza dover mai spiegare, difendi o chiedi scusa per il mio sesso ".

Ulteriori letture

McClung's In tempi come questi (1915, ristampato nel 1972) è un libro di saggi sulle sue idee femministe, e Fuochi dipinti (1925) è un romanzo su una ragazza immigrata finlandese. Candace Savage, Our Nell: A Scrapbook Biography (1979) combina citazioni di e su McClung con il collegamento dell'analisi narrativa.

Fonti aggiuntive

Benham, Mary Lile, Nellie McClung, Don Mills, Ontario: Fitzhenry e Whiteside, 1975.

Hancock, Carol L. (Carol Lula), Nessuna piccola eredità: una guida allo studio, Winfield, BC: Wood Lake Books, 1986.

McClung, Mark, Testo del discorso dal titolo "Ritratto di mia madre", Canada: M. McClung, 1975.

McClung, Nellie, Tè con la regina, Vancouver: Intermedia Press, 1980.

Warne, RR (Randi Ruth), La letteratura come pulpito: l'attivismo sociale cristiano di Nellie L. McClung, Waterloo, Ontario: pubblicato per la Canadian Corporation for Studies in Religion, 1993.

Wright, Helen K., Nellie McClung e i diritti delle donne, Agincourt, Ontario: Book Society of Canada, 1980. □