Negoziati Jay-gardoqui

TRATTATIVA JAY-GARDOQUI. I negoziati di John Jay con Don Diego de Gardoqui di Spagna iniziarono a New York City il 20 luglio 1785 nel tentativo di risolvere i problemi riguardanti il ​​confine sud-occidentale tra la nuova nazione e l'America spagnola, e i diritti americani di navigare sul fiume Mississippi a New Orleans. Nel 1779, Jay era andato in Spagna per chiedere il suo appoggio alla guerra contro l'Inghilterra. La Spagna ha respinto l'appello di Jay, ma ha accettato di prestiti segreti per aiutare gli americani ad acquistare armamenti. Dopo la firma del trattato di pace che pose fine alla guerra rivoluzionaria nel 1785, la Spagna rifiutò il diritto dell'America di navigare nel Mississippi tra Natchez e New Orleans.

Un anno dopo l'inizio dei negoziati Jay-Gardoqui, la Spagna ha concesso privilegi commerciali americani per i porti europei della Spagna, ma ha comunque rifiutato i diritti americani sul fiume Mississippi a New Orleans. Nell'agosto 1786, il Congresso continentale votò sette contro cinque per la proposta della Spagna, ma mancò dei nove voti necessari per la ratifica. Nel 1788, la Spagna concesse agli americani il diritto di navigare a New Orleans, a condizione che pagassero il 15% di dazi a Madrid. La questione delle restrizioni commerciali del Mississippi fu finalmente risolta attraverso il Trattato di Pinckney del 1795.

Bibliografia

Bemis, Samuel Flagg. Trattato di Pinckney: il vantaggio dell'America dalle difficoltà dell'Europa, 1783-1800. Rev. ed. New Haven, Connecticut: Yale University Press, 1962.

Weeks, William Earl. Building the Continental Empire: espansione americana dalla rivoluzione alla guerra civile. Chicago: Dee, 1997.

Whitaker, Arthur Preston. La frontiera ispano-americana, 1783–1795: il movimento verso ovest e il ritiro spagnolo nella valle del Mississippi. Boston: Houghton Mifflin, 1927.

Contro Lester H.Brune