Navi da guerra corazzate

Navi da guerra corazzate. L'ispessimento dei fianchi di una nave contro il fuoco nemico era una pratica comune nell'era dei velieri. La perfezione del cannone rigato entro il 1850, tuttavia, stimolò lo sviluppo di nuove navi da guerra corazzate. Durante la Guerra Civile strutture inadeguate di costruzione navale costrinsero i Confederati a montare le armature sugli scafi esistenti; la fregata a vapore dell'Unione catturata Merrimack (rinominato Virginia ) è stato il primo così convertito, con cintura di galleggiamento e casamatta centrale corazzata. L'Unione si basava generalmente su navi di ferro o di legno di nuova costruzione progettate per trasportare armature metalliche. Il Monitoraggio è stato il primo completato e il suo successo contro il Virginia il 9 marzo 1862 portò alla costruzione di molti altri dello stesso tipo - caratterizzati da un bordo libero molto basso, fianchi corazzati verticalmente e torrette corazzate girevoli - basati sui progetti dell'ingegnere James B. Eads.

Il 12 ottobre 1861 l'ariete corsaro confederato Manassas è diventato il primo piroscafo corazzato al mondo in azione. Sebbene le corazzate confederate abbiano ottenuto vittorie sorprendenti nei primi anni della guerra civile, come il AR 'Passaggio con una mano sola delle flotte combinate di Adm. David G. Farragut e Adm. Charles H. Davis sopra Vicksburg, Miss., 15 luglio 1862, gli Stati Uniti guadagnarono rapidamente una superiorità ferrea, che contribuì in gran parte alla scissione della Confederazione nel 1863. La guerra corazzata nelle acque interne terminò con la resa della nave confederata Missouri nel fiume rosso, 3 giugno 1865.

Bibliografia

Baxter, James P. L'introduzione della nave da guerra corazzata. Hamden, Connecticut: Archon Books, 1968 (orig. Pub. 1933).

Tuttavia, William N., Jr. Iron Afloat: The Story of the Confederate Armorclads. Nashville, Tennessee: Vanderbilt University Press, 1971.

Dudley W. Knox / ar