Natchez

Natchez. I Natchez, esistenti dal 700 d.C. circa fino a quando furono dispersi dai francesi nel 1731, si distinsero tra le altre tribù del sud-est per la loro organizzazione della società di classe e per il potere e i privilegi della loro stirpe principale, i Soli. Gli osservatori francesi hanno lasciato resoconti che, ricchi come sono, non hanno fornito una chiara registrazione delle molte caratteristiche uniche della società di Natchez. La lingua Natchez è un isolato linguistico non chiaramente correlato ad altre lingue.

La popolazione di Natchez diminuì rapidamente nel primo trimestre del 1700 da una stima iniziale registrata di circa 5,000. Allo stesso modo, in tempi precontatti, le prove archeologiche rivelano che gli antenati di Natchez occupavano fino a cinque centri di tumuli, ma nel diciottesimo secolo la malattia europea ridusse il sistema politico a un unico centro di tumulo, Natchez vero e proprio, e nove comunità più piccole. Nonostante questa contrazione, i Natchez rimasero militarmente potenti e resistettero alla dominazione francese in una serie di ribellioni tra il 1715 e il 1730. Tuttavia, la solidarietà tribale fu fatalmente compromessa quando si divisero in una fazione francese guidata dal capo del Grand Village, e un Fazione britannica guidata dal capo emergente del villaggio di White Apple.

Il nome "Natchez" in realtà si riferisce al Grand Village. "Theocloel", il nome con cui la comunità politica era nota ai suoi membri, significava "popolo di Thé", ovvero i discendenti di questa divinità-antenata fondatrice. I francesi usavano il nome Natchez per riferirsi alla comunità politica nel suo insieme, non capendo il grado di autonomia che i singoli villaggi potevano esercitare. L'autorità principale del villaggio era dispotica per coloro che risiedevano nelle vicinanze, ma i capi di luoghi più lontani come il villaggio di White Apple operavano indipendentemente l'uno dall'altro in tempi successivi al contatto.

I Natchez avevano una complessa gerarchia sociale. L'appartenenza a uno dei tre ranghi sociali avveniva per nascita, con un ulteriore grado "onorato" che generalmente veniva raggiunto

per merito. Il lignaggio più alto era i Soli, che erano discendenti anziani di una linea di madri della divinità tribale. Tre posizioni influenti furono monopolizzate dai Suns. Il maschio più anziano deteneva la carica di capo, "Grande Sole", e controllava l'accesso alla divinità ancestrale nel santuario che era stato eretto in cima alla piattaforma principale. La madre del Grande Sole, o la donna anziana del Sole, era chiamata "Donna Bianca", e il fratello minore del Sole era chiamato "Serpente Tatuato" e ricopriva la carica di capo della guerra. I riti funebri di questi individui privilegiati catturarono l'attenzione dei primi osservatori francesi. I membri minori del lignaggio del Sole possedevano gli stessi diritti ancestrali ed esercitavano l'autorità dei capi nei loro villaggi. Al secondo posto c'erano i "Nobili", figli di soli maschi. I figli di nobili maschi scesero di grado a quello di "puzzolenti", o cittadini comuni.

Bibliografia

Hudson, Charles M. Gli indiani del sud-est. Knoxville: University of Tennessee Press, 1976.

Lorenz, Karl G. "Il Natchez del Mississippi sudoccidentale". In Indiani del Grande Sudest. A cura di Bonnie G. McEwan. Gainesville: University Press of Florida, 2000.

Stern, Theodore. "Il Natchez." In I nativi americani. A cura di Robert F. Spencer et al. New York: Harper e Row, 1965.

James A.Marrone