Murphy, Timothy

Murphy, Timothy. (1751–1818). Eroe di guerra. Pennsylvania. Un leggendario fuciliere continentale, forse il tiratore più famoso della Rivoluzione, Murphy nacque vicino al Delaware Water Gap nel 1751. Da giovane si stabilì nella Wyoming Valley in Pennsylvania. Il 29 giugno 1775, lui e suo fratello John furono radunati nella compagnia di milizia della contea di Northumberland del capitano John Lowdon.

Murphy prestò servizio nell'assedio di Boston, a Long Island e nella campagna del New Jersey. Nell'estate del 1777 fu uno dei 250 fucilieri scelti inviati a nord sotto Morgan per opporsi a Burgoyne. Murphy è generalmente accreditato di aver sparato a Sir Francis Clerke e al generale Simon Fraser nella seconda battaglia di Saratoga il 7 ottobre 1777, sebbene nessun racconto contemporaneo convalidi questa affermazione. Molte leggende non verificabili circolano intorno a Murphy, come la sua capacità di colpire un bersaglio a trecento iarde e l'affermazione che abbia usato un fucile a doppia canna di cui non si sa l'esistenza durante la Rivoluzione.

Murphy era a Valley Forge. Non prese parte alla battaglia di Monmouth ma il giorno successivo, il 29 giugno 1778, lui, il suo costante compagno David Elerson e altri due fucilieri catturarono l'elaborato allenatore di un generale britannico. Spostandosi a nord con tre compagnie di fucilieri di Morgan nella Valle del Mohawk, Murphy rintracciò e uccise il famigerato Christopher Service. Prese parte all'azione di Unadilla nell'ottobre 1778 all'inseguimento dei predoni che avevano saccheggiato Cherry Valley e partecipò anche alla spedizione di Sullivan. Quando il suo arruolamento con i fucilieri di Morgan scadde alla fine del 1779, Murphy si iscrisse alla compagnia del capitano Jacob Hager della milizia della contea di Albany di Peter Vrooman (quindicesimo reggimento). Esplorando con il capitano della milizia Alexander Harper nella foresta della contea di Delaware durante la primavera del 1780, fu catturato dagli indiani e portato verso Oquago. Durante la notte lui e un altro prigioniero si liberarono a vicenda e accoltellarono metodicamente dieci indiani addormentati prima di fuggire.

Durante l'azione a Schoharie Valley il 15-19 ottobre 1780, Murphy notoriamente sparò contro gli ufficiali britannici che tentavano di arrendersi. All'inizio del 1781 si arruolò nuovamente nell'esercito continentale e prestò servizio nella Pennsylvania Line sotto il generale Anthony Wayne ed era presente a Yorktown. Dopo la guerra tornò nella Wyoming Valley e divenne attivo nella politica locale. Morì nel 1818.