Muller v. Oregon

MULLER V. OREGON (1908), 208 US 412. In Pestello la Corte Suprema degli Stati Uniti ha confermato all'unanimità uno statuto dell'Oregon che limita a dieci al giorno le ore lavorative delle donne nelle fabbriche e nelle lavanderie. In una breve, conclusiva opinione, il giudice David J. Brewer, normalmente nemico delle leggi che interferivano con la libertà dei contratti di lavoro esaltata da Lochner contro New York (1905), hanno trovato i limiti dell'Oregon compatibili con Lochner perché "questa libertà non è assoluta". Brewer ha giustificato i limiti a causa della "struttura fisica della donna" e delle "funzioni materne" che svolge nella società. "Le madri sane sono essenziali per una prole vigorosa" e quindi per la "forza e il vigore della razza".

In passaggi paternalistici, Brewer ha sottolineato lo "svantaggio delle donne nella lotta per la sussistenza". A causa delle differenze nella forza fisica e nel temperamento emotivo, una donna "non è una concorrente alla pari" nella lotta socialdarwinista. "La donna è sempre stata dipendente dall'uomo", ma le leggi devono "proteggerla dall'avidità così come dalla passione dell'uomo".

Nonostante le sue presunzioni ora scartate, Muller ebbe un'influenza di vasta portata sulla successiva dottrina costituzionale. Anche se la sua autorità è stata eclissata per un po ' Adkins v. Ospedale pediatrico (1923) e Morehead contro New York ex rel. Tipaldo (1936), la corte rivendicò la sua partecipazione dopo il 1937. Fu una delle prime opinioni della Corte Suprema a riconoscere la rilevanza di quelli che ora vengono chiamati "fatti costituzionali". Sono questioni di fatto che sono necessarie affinché una corte d'appello sappia per poter pronunciarsi su una questione costituzionale. Soprattutto, è stato un punto di svolta nel diritto costituzionale perché la corte ha accettato per la prima volta l'autorità persuasiva del "brief Brandeis", ammettendo così la rilevanza delle scienze sociali nel giudizio costituzionale.

Bibliografia

Fiss, Owen M. Gli inizi turbolenti dello stato moderno, 1888-1910. New York: Macmillan, 1993.

Mason, Alpheus T. "Il caso della lavandaia oberata di lavoro". In Litigi che hanno plasmato la Costituzione. A cura di John A. Garraty. New York: Harper e Row, 1964.

William M.Wiecek