Mulini (o mulino) di Wetzell, Carolina del Nord

Mulini (o mulino) di Wetzell, Carolina del Nord. 6 marzo 1781. Il giorno dopo che il generale Charles Cornwallis iniziò a ritirarsi dal fiume Dan verso Hillsboro, nella Carolina del Nord (17 febbraio 1781), il generale Nathanael Greene inviò i suoi elementi avanzati con l'intenzione di molestare gli inglesi finché non avesse ricevuto rinforzi e potesse affrontare Cornwallis in una battaglia campale. Le forze opposte si sono scontrate per prime a Clapp's Mills, il 2 marzo. Alle 3 del mattino del 6 marzo, Cornwallis ha intrapreso un movimento con il quale sperava di sorprendere l'elemento avanzato del colonnello Otho Williams, che stava sorvegliando una grande scorta di cibo a Wetzell's Mills sulla Reedy Fork, e attirare Greene in un impegno generale. Alle 8 del mattino gli inglesi erano a meno di due miglia dal distaccamento del colonnello William Campbell di circa 150 milizie della Virginia quando fu rilevata la loro presenza. Mandando i dragoni del tenente colonnello Henry Lee e del colonnello William Washington a sostenere Campbell, Williams iniziò a ritirarsi lungo Reedy Fork dal suo campo a High Rock Ford al guado di Wetzell's Mills.

La cavalleria del tenente colonnello Banastre Tarleton e un migliaio di fanteria della brigata del tenente colonnello James Webster (ventitreesimo, trentatreesimo, settantunesimo, compagnia di fanteria leggera delle guardie e alcuni jäger) si spinsero in avanti in modo aggressivo, mentre Cornwallis seguì con il corpo principale . Il colonnello William Preston comandava una forza di copertura della milizia della Virginia mentre Campbell, Lee e Washington riuscivano a ritirarsi attraverso il guado a Wetzell's Mills. Vedendo che gli inglesi numericamente superiori avevano troppe opportunità di allontanarlo da una posizione difensiva lungo Reedy Fork, Williams ordinò a Campbell, Lee e Washington di ritardare il più a lungo possibile a Wetzell's Mills mentre il resto del corpo leggero continuava la ritirata verso Il campo di Greene. La forza ritardante era diretta a ritirarsi di fronte al pericolo di essere sopraffatta.

Lee inviò una compagnia di fucilieri di Preston per coprire il guado, dispiegò la fanteria della Legione in una linea parallela al torrente e pose gli uomini di Campbell e il resto di Preston in alcuni boschi pesanti in modo che il loro fianco sinistro si unisse al fianco destro del Fanteria della legione. La cavalleria di Lee si trovava nella parte posteriore dove potevano proteggere i cavalli della milizia ed essere anche pronti a coprire la ritirata della prima linea.

Le guardie guidarono la Webster's Brigade nel tentativo di forzare un attraversamento del torrente al guado. Quando furono respinti dal fuoco ben mirato dei fucilieri di Preston, Webster si avvicinò per guidarli attraverso. La fanteria britannica ha quindi preso d'assalto l'alta riva su cui erano schierati i difensori, e la cavalleria di Tarleton ha attraversato il guado e si è messa in una posizione per tagliare fuori gli americani se non si fossero ritirati prontamente. Coperto dalla cavalleria della Legione, la forza ritardante si ritirò di cinque miglia mentre gli inglesi mantennero la pressione. Cornwallis ha quindi accettato il fatto che il suo tentativo era fallito e si è ritirato. Williams era stato in grado di estrarre tutta la sua forza da un attacco britannico ben coordinato e di portare via tutti i prodotti alimentari immagazzinati a Wetzell per l'uso da parte dei continentali. Greene aveva marciato con il corpo principale verso le ferriere di Troublesome Creek.

Le perdite furono una cinquantina di morti e feriti su ogni lato. Il prossimo incontro tra Greene e Cornwallis fu il grande impegno al Guilford Courthouse, il 15 marzo 1781.