Mostra centenaria

La mostra del Centenario, una grande fiera mondiale, si tenne a Filadelfia nel 1876 in occasione del centesimo anniversario della Dichiarazione di Indipendenza, ed fu autorizzata dal Congresso come "Esposizione Internazionale di Arti, Manifatture e Prodotti del Suolo e delle Miniere". Cinquantasei paesi e colonie hanno partecipato e circa 10 milioni di visitatori hanno partecipato tra il 10 maggio e il 10 novembre. Come prima grande mostra internazionale negli Stati Uniti, il Centennial ha dato il centro della scena ai successi americani, soprattutto nella tecnologia industriale. JH Schwarzmann ha progettato l'area fieristica di 284 acri su cui si trovavano i 249 edifici della mostra. Il motore Corliss alto quaranta piedi nella sala macchine attirava folle stupefacenti. Meno noto all'epoca, Alexander Graham Bell dimostrò la sua nuova invenzione, il telefono.

La celebrazione del Centenario incarnava i contorni della società americana. Il quartiere fieristico comprendeva un Woman's Building, organizzato da donne per donne espositrici, ma Susan B. Anthony ha richiamato l'attenzione sulle lamentele politiche delle donne leggendo "Dichiarazione dei diritti per le donne" il 4 luglio all'Independence Hall. La mostra rappresentava i nativi americani come una cultura in declino, ma le notizie all'inizio di luglio della battaglia di Little Bighorn (25 giugno) sono state contraddette

l'immagine. Il progresso ei suoi limiti erano entrambi in mostra mentre gli americani misuravano il primo secolo della loro nazione.

Bibliografia

Post, Robert C., ed. 1876: Una mostra per il centenario: un trattato su aspetti selezionati dell'esposizione internazionale. Washington, DC: Smithsonian Institution, 1976.

Rydell, Robert W. Tutto il mondo è una fiera: Visions of Empire at American International Expositions, 1876-1916. Chicago: University of Chicago Press, 1984.

CharleneMires