Morris, lewis

Morris, lewis. (1726–1798). Firmatario, generale della milizia. New York. Nato nella tenuta di famiglia di Morrisania nella contea di Westchester, New York, l'8 aprile 1726, Morris ha frequentato lo Yale College. Lasciò Yale nel 1746, prima di terminare la laurea, e assistette il padre nella gestione delle vaste tenute di famiglia. Alla morte di suo padre nel 1762, Lewis Morris divenne il terzo e ultimo signore del maniero di famiglia. Ora, per la prima volta, ha mostrato interesse per la politica. Dopo un solo mandato nell'assemblea provinciale nel 1769, e trovando che pochi dei suoi elettori della contea di Westchester sostenevano i suoi sentimenti anti-britannici, riuscì a organizzare quella minoranza. Nonostante l'opposizione delle potenti famiglie della zona - i De Lanceys, Pells e Philipses - riuscì a tenere una riunione convocata il 28 marzo 1775 per selezionare i deputati della contea all'assemblea provinciale di New York City. Morris è stato nominato presidente della delegazione di otto uomini eletta dalla sua fazione. Alla convention Morris fu eletto delegato al Congresso continentale, un onore che aveva cercato con entusiasmo.

Prendendo il suo posto il 15 maggio 1775 e rimanendo un delegato per due anni, Morris fece parte di comitati per decidere quali posti dovevano essere difesi a New York, per acquisire scorte militari e munizioni e per occuparsi degli affari indiani. Il 7 giugno 1776 fu nominato generale di brigata della milizia della contea di Westchester ed era in congedo dal Congresso quando fu approvata la Dichiarazione di indipendenza. Più tardi nel 1776 tornò a Filadelfia e divenne un firmatario di quel documento. Prese parte alla campagna di New York del 1776, quando le forze del generale William Howe inseguirono George Washington e le sue truppe attraverso il maniero della famiglia Morris e il resto di Westchester. Per il resto della guerra, Morris mantenne il suo grado di milizia ma i suoi servizi sembrano essere stati apprezzati dallo stato più nel dominio civile. Fu giudice di contea a Westchester dal 1777 al 1778 e prestò servizio a intermittenza nella camera alta della legislatura statale tra il 1777 e il 1790.

Alla fine della guerra si ritirò come maggiore generale della milizia e restaurò la Morrisania, che era stata teatro di scaramucce il 5 agosto 1779, il 22 gennaio 1781 e il 4 marzo 1782. Morris era alla convenzione di ratifica di Poughkeepsie nel 1788, dove ha sostenuto l'adozione della Costituzione federale che il suo fratellastro, Gouverneur Morris, aveva contribuito a redigere. Morì nella sua tenuta il 22 gennaio 1798.