Montagne e fiumi

Montagne. La Cina è scomposta in una sorta di scacchiera intersecando catene montuose. Una catena principale è tracciata dalla Cina sud-occidentale verso nord-est attraverso Shansi e la Manciuria occidentale. Una catena parallela si estende da Guangzhou verso nord lungo la costa fino al corso inferiore del fiume Yangzi (Yangtze) e poi riappare nella penisola di Shandong e lungo i confini coreano e della Manciuria. Intersecando queste due catene da sud-ovest a nord-est, tre catene montuose parallele sono distanziate a intervalli approssimativamente uguali da ovest a est. Attraverso il centro della Cina meridionale, la catena più meridionale crea lo spartiacque che divide il sistema del fiume occidentale della regione di Guangzhou dalla valle dello Yangzi. Nell'estremo nord un'altra catena est-ovest divide la Cina settentrionale dall'altopiano mongolo. L'estensione verso est delle massicce montagne Kunlun del Tibet settentrionale crea la linea di demarcazione tra i fiumi Yangzi e Giallo, segnando il confine tra la Cina settentrionale e la Cina meridionale. Nel complesso, questo tratteggio incrociato delle catene montuose produce

diverse regioni geografiche separate, che hanno contribuito alla mancanza di unità economica e politica durante l'era imperiale (617-1644).

Fiume Giallo. Il fiume Giallo, lungo circa 2,700 miglia e situato nel nord della Cina, è il quinto fiume più lungo del mondo. Inizia in Tibet a 14,000 piedi, poi scende precipitosamente a 5,800 piedi entro le prime settecento miglia e gradualmente discende in grandi curve attraverso la Cina occidentale e settentrionale. Un fiume ampio ma relativamente poco profondo, non è navigabile per navi con pescaggio profondo. Dopo essere entrato nella pianura della Cina settentrionale a circa cinquecento miglia dal mare, attraversa un'ampia pianura alluvionale. Il letto del fiume ha una pendenza di circa un piede per miglio. Lungo le rive del fiume Giallo c'è un grosso problema con il limo. Nella stagione delle piene estive le acque delle grandi catene montuose senza alberi a ovest portano con sé un pesante deposito di limo giallo, che dà il nome al fiume. Il fiume, costruendo continuamente il proprio letto, saliva da dieci a quaranta piedi sopra le aree circostanti, ei governi imperiali dalla dinastia Tang (618-907) alla dinastia Ming (1368-1644) dovettero costruire dighe per mantenerlo all'interno del suo canale.

Problema insolubile. A causa della sua alternanza di siccità e inondazioni, il fiume Giallo rappresentava la morte, oltre che la vita, per i cinesi. Solo una breccia negli argini potrebbe diffondere l'acqua per centinaia di miglia quadrate e tagliare milioni di contadini dalle loro provviste. Quando il fiume fa scoppiare le dighe, anche la sua foce cambia, svuotandosi nel Mar Giallo in vari punti. L'immensità del problema del fiume Giallo è stata dimostrata graficamente dagli storici spostamenti del suo letto da nord a sud del promontorio dello Shandong e viceversa. Dopo il 1191 l'acqua del fiume Giallo entrò principalmente nel Mar Giallo a sud della penisola. Il fiume Giallo ha dato ai cinesi un problema apparentemente insolubile, che gli imperatori cinesi non furono mai in grado di vincere.

Fiume Yangzi. Il fiume Yangzi (Yangtze), il quarto fiume più lungo del mondo, è lungo 3,200 miglia. Con un bacino idrografico grande il doppio del fiume Giallo, lo Yangzi raccoglie il doppio della quantità di pioggia. Nella sua parte superiore lo Yangzi è chiamato il "fiume d'oro" ed è navigabile. Nella stagione delle inondazioni il fiume scorre attraverso le famose gole di Yangzi sopra Hubei a quattordici nodi. Unito da una grande rete di affluenti, lo stesso Yangzi trasporta nell'oceano un enorme volume di limo, circa quattrocento milioni di tonnellate all'anno. Di conseguenza, durante l'era imperiale il fiume Yangzi ha esteso la ricca regione del delta di Shanghai al ritmo di circa un miglio in settant'anni. I laghi Dongting e Poyang servono come bacini di raccolta dell'acqua e bacini di stoccaggio per lo Yangzi inferiore, ma la stagione delle piogge può aumentare il livello dell'acqua in luoghi fino a quaranta o cinquanta piedi tra le dighe. Inondazioni disastrose, tuttavia, non si sono verificate tanto quanto con il Fiume Giallo durante l'era imperiale. Il fiume Yangzi ha svolto un ruolo importante nello sviluppo economico delle aree Yangzi.