Mercenari, asia orientale e pacifico

I mercenari più rinomati (soldati assunti in servizio estero) nell'Asia coloniale erano quelli assunti da entrambe le parti delle epocali campagne militari durante la ribellione dei Taiping (1850-1864). Come la più devastante guerra civile nella storia umana, in cui sono state perse almeno 25 milioni di vite, la rivolta dei Taiping ha avuto luogo all'indomani della guerra dell'oppio, che si è conclusa con l'accordo della Cina di aprire le sue porte agli occidentali che successivamente si sono riversati sulle coste cinesi. regioni in cerca di avventura, profitto e convertiti cristiani. Insoddisfatti dei loro guadagni, i governi occidentali hanno approfittato della crisi affrontata dalla dinastia Qing al potere e nel mezzo della ribellione dei Taiping hanno inviato un numero significativo di truppe, militari e navali, per imporre nuovi trattati più concilianti alla corte Qing. Di conseguenza, c'era una grande comunità di cittadini stranieri, sia militari che civili, in Cina da assumere come mercenari nelle epiche campagne.

I ribelli di Taiping avevano 104 mercenari occidentali al loro servizio. L'americano JI Roberts è stato per un po 'il massimo consigliere dei ribelli di Taiping incaricato degli affari esteri. Sul lato Qing, la corte disperata nel 1861 formò un esercito sempre vittorioso, un'unità militare mercenaria in buona fede, da reclutare, addestrare e guidare da un avventuriero americano di Salem, Massachusetts, Frederick T. Ward. Motivato principalmente da una lucrosa ricompensa finanziaria, Ward ha lavorato vigorosamente per espandere l'Esercito sempre vittorioso, attirando apertamente i soldati delle forze di spedizione britanniche e francesi ad abbandonare le loro unità e unirsi al suo esercito mercenario. Molti risposero alla sua chiamata, che dispiacque agli ufficiali militari britannici e francesi.

Ward fu ucciso in battaglia nel 1862, in un momento in cui il suo esercito di mercenari era cresciuto fino a raggiungere i 3,000. La corte Qing ha scelto Henry Andrea Burgevine come successore di Ward. Ma l'opportunista Burgevine presto passò ai ribelli di Taiping per commissioni di servizio più elevate. Alla fine, un Charles George Gordon profondamente religioso, che arrivò in Cina nel 1860 per invadere Pechino per ottenere trattati più favorevoli dal governo cinese, si dimise dalla sua carica di maggiore di artiglieria dell'esercito britannico e divenne l'ultimo comandante dell'Esercito sempre vittorioso fino a quando la sua conclusione positiva alla fine di maggio 1864. Fu Gordon a rendere l'unità mercenaria una significativa forza combattente moderna. Altri ben noti mercenari durante il tardo periodo Qing includono il francese Prosper Giquel e due inglesi, Sir Samuel Halliday McCartney e Horatio Nelson Lay.

L'avventura mercenaria più leggendaria in Asia nel ventesimo secolo è l'American Voluntary Group, popolarmente noto come Flying Tigers, che Claire Lee Chennault ha comandato per la causa cinese contro l'aggressione giapponese alla fine degli anni '1930 e all'inizio degli anni '1940.