Mentuhotep, nebhepetre ii

Fiorì circa 2008-1957 A.C.

Re, dinastia 11

Eroe nazionale. Nebhepetre Mentuhotep II riunì l'Egitto dopo il Primo Periodo Intermedio (circa 2130-1980 a.C.) ed è considerato il fondatore del Medio Regno (circa 1980-1630 a.C.). Gli egiziani lo ricordavano con Menes, fondatore della prima dinastia (1-3000 a.C. circa) e Ahmose, fondatore del Nuovo Regno (2800-1539 a.C. circa), come grandi eroi nazionali. Tuttavia, la sua politica di frequenti cambi di nome, che riflettono diverse fasi della sua carriera, ha confuso gli studiosi moderni così che non possono essere d'accordo sul fatto che debba essere numerato Mentuhotep I, II o III. Questo volume segue la borsa di studio più recente, che sostiene che fosse Mentuhotep II.

Famiglia. Nebhepetre Mentuhotep II affermò di discendere da Inyotef III e dalla regina Iah. Si è raffigurato in un graffito a Wadi Shatt el-Rigal e al tempio di Montu a Tod con la famiglia Inyotef, i principi di Tebe. Recentemente, Cae Callender ha suggerito che l'insistenza di Nebhepetre Mentuhotep IF su questa connessione mette in dubbio la sua validità. Sia Neferu che Tern portavano il titolo Moglie del re durante questo regno. Tern era anche la madre del seguente re, Sankhkare Mentuhotep. Altre sei sepolture femminili furono incluse nel tempio funerario di Nebhepetre Mentuhotep IF. Tutti e sei erano sacerdotesse di Hathor, un culto importante per Nebhepetre Mentuhotep. Quattro di loro sono stati nominati come la moglie del re. Erano tutti giovani, di età compresa tra i cinque ei ventidue anni. Sankhkare Mentuhotep era il figlio di Nebhepetre Mentuhotep IF con la regina Tern. Ha governato l'Egitto dopo la morte di suo padre.

Guerriero. Nebhepetre Mentuhotep II salì al trono di Tebe in un periodo in cui l'Egitto era diviso. I principi di Tebe governarono l'Alto Egitto da Assuan al Decimo Nome al confine con Asyut. I principi di Asyut rimasero fedeli ai re di Herakleopolis nel Basso Egitto. Asyut proteggeva così un confine militarizzato tra l'Alto e il Basso Egitto. Le due metà dell'Egitto sembrano essere esistite in uno stato di pace armata.

Due terre unite. Nell'anno 14 di Nebhepetre Mentuhotep II questa situazione è cambiata. Un testo chiamato Gli insegnamentidi Merykare da Herakleopolis riferito alla cattura di Abydos. Una stele di Tebe datata all'anno 14 di Nebhepetre Mentuhotep II descriveva una ribellione nel nome di Abydos contro Tebe. Se questi due eventi fossero in realtà due descrizioni della stessa situazione da diversi punti di vista, allora è probabile che una guerra sia iniziata a questo punto del regno. La famiglia dominante di Asyut scomparve in questo momento, suggerendo che le forze tebane li avessero sconfitti. Sebbene nessun dettaglio di questa guerra sopravviva, a un certo punto Herakleopolis fu distrutta. Una fossa comune di sessanta soldati tebani di questo periodo dimostra graficamente il costo umano di questa guerra. Quando la guerra finì, tuttavia, Nebhepetre Mentuhotep II aggiunse al suo nome Sematawy, "One Who United the Two Lands".

Nubia. Il successo di Nebhepetre Mentuhotep IF nella sconfitta di Herakleopolis gli ha permesso di rivolgere la sua attenzione alla Nubia (Egitto meridionale e Sudan). La Nubia settentrionale era tornata al dominio locale dopo il crollo dell'Antico Regno (circa 2675-2130 aC). Nebhepetre Mentuhotep II ristabilì le rivendicazioni egiziane nell'area costruendo forti per guarnigioni egiziane.

Insicurezza continua. I combattimenti sporadici potrebbero essere continuati in Egitto per molti anni dopo la sconfitta di Herakleopolis. Nelle loro autobiografie, alcuni nobili egiziani menzionavano i combattimenti, ma è difficile identificare il momento esatto in cui si verificarono questi combattimenti. Molti nobili includevano armi nelle loro sepolture durante questo periodo. Poiché gli egiziani si aspettavano che il prossimo mondo assomigliasse a questo mondo, la necessità di armi suggerisce che ci fu una continua insicurezza durante i primi anni della riunificazione.

Amministratore. Nebhepetre Mentuhotep II ha premiato i suoi sostenitori con posizioni amministrative continue. Coloro che avevano sostenuto Herakleopolis, in particolare i principi di Asyut, scomparvero dalla storia. Le famiglie dominanti locali di Beni Hasan, Hermopolis, Nag ed-Deir, Akhmim e Deir el Gebrawi, tutte nel Medio Egitto, continuarono a governare. Alcune di queste famiglie stabilirono linee continue fino al tempo di Senwosret III, circa 150 anni dopo.

Benefici. Anche i funzionari tebani hanno guadagnato dal successo di Nebhepetre Mentuhotep II. I funzionari Khety, Henenu, Dagi, Bebi e Ipy hanno ricevuto tombe che raccontano i loro successi in questo periodo. L'ufficio di visir (primo ministro) fu ristabilito e un tebano ora aveva la responsabilità principale per il Basso Egitto. I funzionari tebani si recarono in Libano per il cedro, nel Sinai per sottomettere i beduini e in Nubia.

Costruttore. Nebhepetre Mentuhotep II ha anche avviato un vasto programma di costruzione. In combinazione con un rinnovato sforzo per divinizzare il re regnante, nuovi templi a Dendera, Gebelein, Abydos, Tod, Armant, Elkab, Karnak e Assuan nell'Alto Egitto ea Qantir nel Basso Egitto avrebbero chiarito la sua intenzione di ristabilire un regno unito il il modello dell'Antico Regno.

Deir el Bahri. Il tempio funerario del re a Deir el Bahri era sicuramente l'edificio più importante del regno. Sebbene oggi il tempio del re sia oscurato dal vicino tempio funerario di Hatshepsut, il tempio di Mentuhotep deve essere stato un simbolo ispiratore per coloro che promuovevano il nuovo stato. L'accesso al tempio era fiancheggiato da alberi piantati in pozzi appositamente preparati che erano stati rivestiti di terriccio. L'edificio stesso era costituito da una serie di rampe e terrazze sormontate da una struttura ricostruita come un cubo o una piramide. Il programma decorativo dell'edificio ha sottolineato il culto di Osiride piuttosto che il culto di Re trovato nei complessi funerari dell'Antico Regno. Il culto di Osiride che ora si era diffuso a un gruppo più ampio in tutto l'Egitto avrebbe collegato il re con il suo popolo. Questo edificio è stato sicuramente l'ispirazione per il più famoso tempio funerario di Hatshepsut costruito cinquecento anni dopo.

Equilibrio delicato. Una recente borsa di studio ha sottolineato la vitalità del Primo Periodo Intermedio immediatamente precedente il regno di Nebhepetre Mentuhotep II. Gli archeologi hanno anche riconosciuto che la ricchezza era più diffusa prima della riunificazione. Tuttavia, Nebhepetre Mentuhotep II deve aver fornito maggiore sicurezza agli egiziani in uno stato forte e centralizzato. Questo equilibrio tra indipendenza e stabilità era un tema costante nella storia dell'antico Egitto.