Mccormick, sala cyryus (1809-1884)

Inventore, industriale

Virginia Childhood. Cyrus Hall McCormick nacque in una rigorosa famiglia di agricoltori presbiteriani nella Shenandoah Valley, nella Virginia occidentale, il 15 febbraio 1809. Il nonno di Cyrus si trasferì a Rockbridge Country dalla Pennsylvania durante la Rivoluzione americana (in cui combatté) e lì si stabilì la fattoria che rimase nel Famiglia McCormick fino al XX secolo. Il padre di Cyrus, Robert, si considerava una specie di inventore e aveva progettato tra le altre cose uno scafo di trifoglio, un mantice per fabbri e persino una macchina di lettura. Cyrus, che ha iniziato a lavorare nella fattoria di famiglia e a frequentare una scuola rurale quando il tempo lo ha permesso, deve aver preso il bug meccanico da suo padre. Quando aveva ventidue anni, aveva un brevetto statunitense al suo attivo per un aratro in collina. Ma Cyrus usò le sue idee quando si trattava di progettare e costruire il suo primo mietitore nel 1831.

Mercato redditizio. Quando McCormick (con l'aiuto degli schiavi di proprietà di suo padre) portò il suo nuovo e sgraziato aggeggio nel campo d'avena di John Steele per un campo, prova, non erano i primi anni 1820 Patrick Bell of Scotland costruì una macchina che ne raccolse fino a dieci acri al giorno, più volte quello che l'uomo potrebbe fare a mano. Con le loro piccole fattorie e l'ampia manodopera a basso costo, tuttavia, gli agricoltori britannici avevano poco interesse per i dispositivi di raccolta meccanica come la mietitrice di Bell. In America, invece, la situazione si è ribaltata. La vasta distesa di terra coltivabile e l'offerta relativamente scarsa di lavoratori hanno richiesto l'adozione di dispositivi per risparmiare lavoro. Il grano in particolare doveva essere raccolto al momento giusto, prima che le sue spighe di grano maturassero troppo e versassero il loro prezioso carico sul terreno, e poiché il grano di tutti in una particolare regione raggiungeva la maturità all'incirca nello stesso momento, gli agricoltori che non potevano trovare abbastanza lavoro durante il periodo cruciale potrebbe perdere l'intero raccolto. Una macchina poco costosa in grado di tagliare il grano in modo sicuro e rapido sul campo aveva il potenziale per attingere a un mercato redditizio.

Primi concorrenti. Dopo che il primo mietitore di Cyrus inciampò in sei acri di avena di Steele, e poi sopravvisse a un altro processo pubblico più ampio nel 1832 (dopo diversi miglioramenti meccanici), McCormick iniziò ad addensare la sua macchina che aveva il potenziale per fare soldi. Continuò a migliorare il suo desiderio originale per tutto il 1830, ma altre iniziative familiari assorbirono il suo tempo e fece poco in termini di marketing o produzione della sua macchina fino a quando Obediah Hussey dell'Ohio iniziò a costruire e vendere un suo mietitore nel mezzo. del decennio. Ogni uomo era arrivato al suo desiderio in modo indipendente (Hussey brevettò la sua mietitrice nel 1833, un anno prima che McCormick ricevesse il suo brevetto), eppure la mietitrice di Hussey operò secondo principi simili a quelli di McCormick che divenne una fonte di attrito e rivalità tra i due uomini. Una prova sul campo testa a testa del 1843 delle due macchine si rivelò inconciliabile, ma la concorrenza (così come il debito accumulato da un'altra azienda di famiglia) spinse Cyrus a iniziare a produrre e vendere le sue macchine sul serio. Usando la bottega del fabbro di famiglia e l'aiuto di suo padre e dei suoi fratelli, McCormick costruì e vendette ventinove mietitori nel 1843 e cinquanta nel 1844. McCormick si rese conto, tuttavia, che poteva vendere solo così tanti dei costosi mietitori (da $ 100 a $ 150) ai contadini delle colline di Shenandoah, con i loro piccoli campi rocciosi e i terreni logori.

Si sposta ad ovest. Nel 1844 McCormick vendette diversi mietitori agli agricoltori delle ricche terre della Valle dell'Ohio e alla fine dell'anno si recò lui stesso nell'ovest per vedere che le sue macchine fossero assemblate correttamente. Visitando le vaste praterie coltivate di recente insediamento di Illionis, Wisconsin e Missouri, McCormick osservò una situazione su misura per il suo mietitore e nel 1847 lui e la sua famiglia si trasferirono nella nascente città di Chicago. Entro un anno la ferrovia e il telegrafo raggiunsero la città, e Chjicago e il centro di spedizione per l'intero Occidente. McCormick si trovava nell'epicentro di quella transizione, armato di un'invenzione idealmente adatta alla raccolta della prateria.

Innovazioni. McCormick vendette 450 mietitori dalla sua fabbrica di Chicago nel 1848 e più di 1 nel 000, ma il suo successo fu assicurato. I suoi brevetti scadono nel 1850, aprendo il campo a numerosi concorrenti, alcuni con design superiori a quelli di McCormick. Inoltre, gli agricoltori erano riluttanti a spendere più di 1848 dollari per un macchinario di cui non sapevano nulla. McCVormick ha adottato alcuni dei miglioramenti dei suoi rivali, come i sedili per il pilota e il raker, una barra di taglio migliore e, infine, i raccoglitori automatici, e ha mantenuto bassi i suoi prezzi attraverso la riduzione dei costi nella sua fabbrica. Era un concorrente aggressivo e molto litigioso. Ma la vera innovazione di McCormick è arrivata con i suoi schemi di marketing. Gli agenti McCormick hanno dimostrato il suo mietitore alle fiere agricole in tutto il Midwest, mettendo le macchine contro quelle di altre società in concorsi che hanno attirato grandi folle. Ha scritto le sue pubblicità esaltando le virtù del suo "Virginia Reaper" (spesso con testimonianze di agricoltori) e allo stesso tempo illustrando quanto fosse facile e redditizio usare il suo dispositivo. Organizzò un sistema di agenti di vendita che vendevano mietitori su commissione ma erano anche responsabili della riparazione delle macchine e dell'istruzione degli agricoltori sul loro funzionamento. Infine, ha offerto i suoi mietitori in vendita con un piano di rateizzazione del credito, consentendo a un agricoltore di versare un acconto in primavera, utilizzare la macchina per portare il raccolto e quindi pagare il resto del costo entro dicembre. Aiutato dalla rapida espansione della rete ferroviaria e da un forte aumento del prezzo del grano, McCormick vendette oltre quattromila mietitori all'anno entro la metà degli anni 100 e ne aveva venduti un totale di ottantamila entro il 1850. Nel 1860 la mietitrice vinse l'ambito Medaglia del Consiglio alla London Crystal Palace Exhibition; McCormick ha sfruttato questo momento opportuno per avviare una rete di vendita all'estero.

L'anno scorso. Per sua stessa ammissione, McCormick viveva per la sua attività di mietitore. “Ho uno scopo nella vita”, ha detto, “il successo e l'uso diffuso delle mie macchine. Tutte le altre questioni sono per me troppo insignificanti per essere prese in considerazione. " McCormick non fumò né fumò e non si sposò fino alla mezza età, anche se lui e sua moglie riuscirono comunque ad avere sette figli, uno dei quali, Cyrus Jr., rilevò l'azienda. Ha contribuito pesantemente al Partito Democratico, ha fatto parte del comitato nazionale del partito e si è candidato (senza successo) più volte, una volta per vice presidente. McCormick, uno dei primi magnati industriali americani, ha investito in ferrovie, miniere e altri impegni commerciali, diventando un direttore nel consiglio della gigantesca Union Pacific Railway. Un presbiteriano rigoroso per tutta la vita, McCormick donò anche ingenti somme di denaro alla chiesa e al Presbyterian Theological Seminary di Chicago (chiamato McCormick Theological Seminary fino al 1928). Nonostante tutte queste attività, tuttavia, la McCormick Harvesting Machine Company (costituita nel 1879 e combinata con altre aziende per formare la International Harvester nel 1902) rimase l'istituzione centrale della sua vita. Continuò a servire come presidente dell'azienda, supervisionando i miglioramenti nella produzione e nel design della mietitrice McCormick, fino alla sua morte nel 1884.