Mccartismo

Il termine maccartismo si riferisce a una campagna accusatoria basata su accuse ingiuste, tattiche di paura, insinuazioni e minacce sensazionalistiche di colpa per associazione. maccartismo è stato coniato dal fumettista politico Herbert Block (1909-2001) in un 29 marzo 1950, Il Washington Post fumetto che denuncia le campagne anticomuniste del senatore Joseph Raymond McCarthy (1908–1957), un repubblicano del Wisconsin, negli anni '1950. McCarthy fu eletto al Senato degli Stati Uniti nel 1946 e salì alla ribalta nazionale dopo che i giornali riferirono di un discorso che fece a Wheeling, West Virginia, il 9 febbraio 1950, in cui affermava di avere un elenco di 205 dipendenti del Dipartimento di Stato che erano membri del Partito Comunista. L'elenco di McCarthy in seguito si ridusse a ottantuno, poi cinquantasette, ma i fatti di McCarthy contavano poco per la stampa o il suo pubblico.

Quando nel 1952 McCarthy divenne presidente della sottocommissione permanente per le indagini della commissione del Senato sulle operazioni governative, utilizzò questa posizione per indagare sui presunti comunisti. Nel 1953 il comitato ha identificato i libri "sovversivi" tenuti nelle biblioteche delle ambasciate americane in tutto il mondo. Libri di autori come Owen Lattimore (1900-1989), Lillian Hellman (1905-1984), Langston Hughes (1902-1967) e Dorothy Parker (1893-1967) furono rimossi dalle biblioteche a causa delle accuse secondo cui gli autori erano entrambi compagni viaggiatori o comunisti. Alla fine del 1953 McCarthy indagò sull'esercito degli Stati Uniti dopo che un dentista dell'esercito fu promosso nonostante il suo rifiuto di rispondere alle domande su un giuramento di fedeltà federale. Le indagini di McCarthy portarono presto alle indagini di un certo numero di ufficiali dell'esercito.

Il giornalista Edward R. Murrow (1908-1965) trasmise un'analisi critica delle tattiche del senatore McCarthy nel marzo 1954 sul programma CBS Guardalo adesso. Questa trasmissione ha portato un maggiore controllo pubblico su McCarthy. Nell'aprile 1954 il Senato iniziò le udienze Army-McCarthy, indagando sulle affermazioni di McCarthy secondo cui l'esercito stava promuovendo i comunisti nelle sue file. Le udienze sono state trasmesse in televisione a livello nazionale, consentendo alla nazione di assistere al bullismo di McCarthy e alla fabbricazione di prove. Il 9 giugno 1954, la rapida discesa di McCarthy iniziò dopo che un'udienza televisiva mostrò il consiglio speciale dell'esercito Joseph Welch (1890-1960) che respingeva McCarthy per le sue tattiche scurrili. Welch ha rimproverato McCarthy davanti alle telecamere per il suo spericolato bullismo, chiedendo retoricamente: "Non ha il senso del decoro, signore, finalmente? Non hai lasciato alcun senso di decenza? "

Il Senato censurò McCarthy il 2 dicembre 1954, con un voto di settantasei contro ventidue. McCarthy è rimasto al Senato, ma il suo potere è stato notevolmente ridotto. Morì di sclerosi epatica nel 1957. Nonostante tutte le sue spacconate e le sue affermazioni di detenere prove segrete del comunismo americano, McCarthy non identificò mai una sola spia comunista.

Gli impatti sociali del maccartismo sono stati significativi. Alcune vittime del maccartismo hanno perso il lavoro, sono state inserite nella lista nera, sono state alienate da amici e colleghi o si sono suicidate. Il maccartismo ha generato un clima di autocensura. Il presidente Dwight D. Eisenhower (1890–1969), membri del Congresso, intellettuali, celebrità e cittadini comuni hanno attutito le critiche a McCarthy per paura di essere chiamato procomunista (Schrecker 1998).

Il Federal Bureau of Investigation (FBI) aveva una relazione simbiotica con il senatore McCarthy. Il direttore dell'FBI J. Edgar Hoover (1895–1972) aveva condotto indagini ad ampio raggio sulla sinistra politica americana sin dagli anni '1930 e l'FBI fornì segretamente e illegalmente al senatore McCarthy documenti e nomi di individui.

Funzionalmente, il maccartismo ha attutito quello che avrebbe potuto essere un vantaggio attivista critico nella scienza sociale americana poiché coloro che hanno combattuto per la giustizia razziale o economica o che hanno studiato la stratificazione sociale sono stati regolarmente interrogati dal Comitato delle attività antiamericane della Camera (HUAC) o sottoposti a sorveglianza dell'FBI e molestie (Harris 1980; Keen 2004; Price 2004). I fautori del maccartismo non erano semplicemente interessati a smascherare e distruggere i comunisti. I risultati del maccartismo erano molto più ampi e includevano l'attacco ai leader sindacali, oltre a screditare una vasta gamma di attivisti sociali che lavoravano per l'uguaglianza di genere, razziale ed economica.

Le audizioni di fedeltà hanno fatto esempi di personaggi pubblici associati a cause progressive. Nel 1952 il drammaturgo Arthur Miller (1915-2005) iniziò a lavorare alla sua opera La seduzione del male, ambientato durante i processi alle streghe di Salem del 1692. La seduzione del male, che ha aperto a New York nel 1953, ha utilizzato il passato per esaminare il clima di paura degli anni '1950, le accuse di informatori, la colpa per associazione e il diritto delle comunità di esprimere giudizi morali.

I meccanismi di controllo sociale del maccartismo si estendono oltre il "Red Scare" della metà del XX secolo. L'uso della paura, il senso di colpa per associazione, le accuse vaghe e l'affermazione che il dissenso è pericolosamente antipatriottico per generare silenzio e rispetto è uno strumento ricorrente di controllo sociale impiegato in varie società prima e dopo gli anni '1950 (Garfinkel 1956).

BIBLIOGRAFIA

Garfinkel, Harold. 1956. Condizioni per il successo delle cerimonie di degrado. American Journal of Sociology 61 (1): 420-424.

Harris, Benjamin. 1980. File dell'FBI su APA e SPSSI. Psicologo americano 35: 1141-1144.

Appassionato, Mike. 2004. Sociologi dello stalking: Sorveglianza dell'FBI della sociologia americana di J. Edgar Hoover. New Brunswick, NJ: Transazione.

Miller, Arthur. 1953. The Crucible: A Play in Four Atts. New York: Viking.

Price, David H. 2004. Threatening Anthropology: McCarthyism and the FBI's Surveillance of Activist Anthropologists. Durham, NC: Duke University Press.

Schrecker, Ellen. 1998. Molti sono i crimini: maccartismo in America. New York: piccola, Brown.

David H. Price