McCarthy, Charlie

Charlie McCarthy è forse il manichino di ventriloquo più famoso della storia americana. Charlie, la creazione del popolare attore-ventriloquo Edgar Bergen (1903-1978), era un adolescente saggio per i suoi anni. Vestito con cappello a cilindro e monocolo (una lente rotonda che serve a correggere la vista, invece dei soliti occhiali a due lenti), flirtava senza fine con le donne e schizzava saggi a Bergen, il suo "tutore". Anche se era scolpito nel legno, Bergen ha fatto sembrare McCarthy così autentico che il pubblico è arrivato a vedere il manichino come una persona reale.

Bergen ha evocato McCarthy mentre era ancora al liceo e lo ha fatto costruire al costo di $ 35. La coppia si è unita per prima vaudeville (vedi voce sotto 1900 - Film e teatro nel volume 1), poi eseguita alla radio e nei film. Bergen ha aggiunto altri due manichini al suo atto: il seme di fieno Mortimer Snerd e la zitella Effie Klinker. (Un fieno è una persona di campagna non sofisticata; una zitella, una donna non sposata oltre la solita età per sposarsi.) Sebbene entrambi fossero popolari, nessuno dei due era amato come Charlie McCarthy.

Nel 1937 Bergen vinse uno speciale Academy Award per aver creato Charlie. Lo speciale Oscar di legno presentato a Bergen aveva una mascella mobile, proprio come quella di Charlie. Ha influenzato innumerevoli ventriloqui e burattinai per le generazioni a venire, tra cui Jim Henson (1936-1990), di Muppets (vedi voce sotto 1970 - TV e Radio nel volume 4) e Sesame Street (vedi voce sotto 1970 - TV e Radio nel volume 4) fama, che ha dedicato il suo lungometraggio Il film dei Muppet (1979) a Bergen. Bergen ha affidato Charlie McCarthy allo Smithsonian Institution di Washington, DC

—Rob Edelman

Per maggiori informazioni

Bergen, Candice. Knock Wood. Boston: GK Hall, 1984.

Bergen, Edgar. Come diventare un ventriloquo. New York: Grosset e Dunlap, 1938. Ristampa, New York: Dover, 2000.