Mayfield, julian

Giugno 6, 1928
October 20, 1984

L'attore, scrittore e attivista Julian Hudson Mayfield è nato a Greer, nella Carolina del Sud, ed è cresciuto a Washington, DC. Dopo essersi diplomato alla Dunbar High School, è entrato nell'esercito e ha prestato servizio per un breve periodo nel teatro del Pacifico prima di ricevere una dimissione medica. Mayfield si iscrisse quindi alla Lincoln University in Pennsylvania ma rinunciò agli studi per trasferirsi a New York City nel 1949.

A New York Mayfield svolgeva molti lavori per sbarcare il lunario, dal lavare i piatti allo scrivere per il giornale nero di sinistra La libertà. Al giornale incontrò Paul Robeson, Lorraine Hansberry, Langston Hughes e altri neri di sinistra, incontri che influenzarono profondamente la sua formazione intellettuale. Mayfield divenne presto un attore, debuttando a Broadway come Absalom, il protagonista giovanile Lost in the Stars (1949), l'adattamento di Kurt Weill del romanzo di Alan Paton Cry, l'Amato Paese (1948). Nel 1952 Mayfield coprodusse la prima commedia di Ossie Davis, Alice in Wonder. Mentre era a New York divenne membro della Harlem Writers Guild, un'impresa cooperativa in cui i membri si criticavano a vicenda il lavoro.

Nel 1954 Mayfield sposò Ana Livia Cordero e la coppia si trasferì a Porto Rico. Mayfield ha contribuito a stabilire la prima stazione radio in lingua inglese sull'isola e, nel 1956, ha fondato il Puerto Rico World Journal, una rivista sugli affari internazionali. Mentre a Puerto Rico ha scritto il suo primo romanzo, The Hit (1957), basato su 417, un'opera teatrale che aveva scritto in precedenza sul gioco dei numeri ad Harlem. La lunga notte (1958) era incentrato anche sul gioco dei numeri, ma presentava una visione di Harlem molto più cupa e meno romantica rispetto al suo predecessore.

Quando il suo terzo romanzo, La grande parata (1961), è stato pubblicato, Mayfield - che aveva incontrato Malcolm X e WEB Du Bois - era diventato un nazionalista nero radicale. Ciò si rifletteva nel romanzo, che si concentrava sugli sforzi per integrare una scuola in una città "da nessuna parte" situata tra il nord e il sud degli Stati Uniti. La visione del romanzo era profondamente pessimista ed esprimeva la sua difesa del "marxismo blackista".

Nel 1960 Mayfield visitò Cuba dopo la rivoluzione di Fidel Castro in compagnia di Le Roi Jones, Robert Williams e altri. In questo periodo, ha pubblicato molti articoli di riviste su affari afroamericani ed è stato attivo nei circoli nazionalisti neri. Nel 1961, dopo che Williams fu accusato di rapimento di una coppia bianca, Mayfield, che all'epoca era con Williams, fu ricercato per essere interrogato dall'FBI. Mayfield fuggì in Canada, poi in Inghilterra, prima di arrivare in Ghana nel 1962.

In Ghana Mayfield ha servito come autrice di discorsi e assistente del presidente Kwame Nkrumah e ha fondato e curato Rivista africana. In linea con il suo internazionalismo, Mayfield ha curato Il mondo senza la bomba (1963), il rapporto di una conferenza sul disarmo tenutasi in Ghana e frequentata principalmente da scienziati del terzo mondo. Era in Spagna nel 1966 quando Nkrumah fu rovesciato in un colpo di stato. Mayfield si trasferì in Inghilterra per un po ', poi tornò negli Stati Uniti nel 1968.

Nel 1968 Mayfield ottenne una borsa di studio presso la New York University. Due anni dopo è diventato il primo Distinguished WEB Du Bois Fellow presso la Cornell University. Nello stesso anno ha curato Dieci volte nero, una raccolta di storie di giovani autori afroamericani. Durante questo periodo ha scritto la sceneggiatura per teso (1968), sulla vita all'interno di un'organizzazione nazionalista nera, in cui interpretava il ruolo principale; questo è stato il suo esordio cinematografico molto acclamato. Mayfield ha anche scritto le sceneggiature per The Hitch (1969) Figli della rabbia (1971) e, con Woodie King, La lunga notte (1976).

Nel 1971 Mayfield si è trasferito in Guyana in Sud America come consigliere del ministro dell'informazione e in seguito ha lavorato come assistente del primo ministro Forbes Burnham. Mayfield tornò negli Stati Uniti nel 1974 e insegnò per due anni presso l'Università del Maryland a College Park. In seguito è stato membro senior Fulbright-Hays, insegnando in Europa e Tunisia. Nel 1977 si trasferì all'Università del Maryland e l'anno successivo accettò un incarico come scrittore residente presso la Howard University, posizione che mantenne fino alla sua morte per un disturbo cardiaco a Takoma Park, nel Maryland, nel 1984.

Guarda anche Baraka, Amiri (Jones, LeRoi); Burnham, Forbes; Scrittori caraibici / nordamericani (contemporanei); Harlem Writers Guild

Bibliografia

Davis, Arthur P. Dalla Torre Nera: scrittori afroamericani. Washington, DC: Howard University Press, 1981.

Forman, Robert. The Making of Black Revolutionaries. New York: Macmillan, 1972.

Mayfield, Julian. "Into the Mainstream and Oblivion". In Lo scrittore negro americano e le sue radici. New York: American Society of African Culture, 1960.

Richards, Phillip M. Prefazione a Il successo e la lunga notte. Boston: Northeastern University, 1989.

Williams, Robert. Negri con le pistole. New York: Marzani e Munsell, 1962.

peter schilling (1996)