Mark

mark1 / märk / • n. 1. una piccola area su una superficie di colore diverso da quello circostante, tipicamente causata da incidenti o danni: il colpo ha lasciato un segno rosso lungo un lato del viso. ∎ un punto, un'area o un elemento del corpo di una persona o di un animale da cui possono essere identificati o riconosciuti: era alto un metro e novanta, senza segni distintivi. 2. una linea, una figura o un simbolo fatto come indicazione o registrazione di qualcosa. ∎ un simbolo scritto fatto su un documento al posto di una firma da qualcuno che non sa scrivere. ∎ un livello o una fase considerata significativa: la disoccupazione ha superato la soglia dei due milioni. ∎ un segno o un'indicazione di una qualità o di un sentimento: la bandiera era a mezz'asta in segno di rispetto. ∎ una proprietà o caratteristica caratteristica: è segno di una società civile trattare bene i propri membri anziani. ∎ il punto di partenza di un concorrente in una gara. ∎ Naut. un pezzo di materiale o un nodo utilizzato per indicare una profondità su una linea di sondaggio. ∎ Telecomunicazioni uno dei due possibili stati di un segnale in determinati sistemi. L'opposto dello spazio. 3. un punto assegnato per una risposta corretta o per la competenza in un esame o concorso: molti candidati perdono voti perché non leggono attentamente le domande | Figura. a loro pieni voti per aver evidenziato la minaccia per la foresta pluviale. ∎ una cifra o una lettera che rappresenta il totale di tali punti e indica il punteggio di una persona: il punteggio più alto è stato del 98%. ∎ (specialmente in atletica leggera) un tempo o una distanza raggiunti da un concorrente, esp. uno che rappresenta un record o un record personale. 4. (seguito da un numero) un particolare modello o tipo di veicolo, macchina o dispositivo: una Jaguar Mark 10. 5. un bersaglio: pochi proiettili avrebbero potuto mancare il bersaglio. ∎ inf. una persona che viene facilmente ingannata o sfruttata: pensano che io sia un segno facile. • v. [Tr.] 1. fare (un'impressione o una macchia visibile) su: ha toccato delicatamente la fotografia, attento a non segnarla. ∎ [intr.] Si macchiano: è costituito da una sorta di superficie tessuta che non si macchia né si strappa. 2. scrivi una parola o un simbolo su (un oggetto), tipicamente per l'identificazione: ha contrassegnato tutti i suoi averi con il suo nome | [tr.] una busta contrassegnata come "privato e riservato". ∎ scrivere (una parola o una figura) su un oggetto: lei segnato l'appuntamento giù su una carta. ∎ (contrassegnare qualcosa) mettere una riga accanto o attraverso qualcosa scritto o stampato su carta per indicare che è passato o è stato risolto: ha segnato i loro nomi in un libro mastro. 3. mostra la posizione di: la parte superiore del passo segna il confine tra l'Alaska e lo Yukon. ∎ separare o delineare (una particolare sezione o area di qualcosa): è necessario segnare la parte del giardino dove il sole si sofferma più a lungo. ∎ (di una particolare qualità o caratteristica) separare o distinguere (qualcuno o qualcosa) da altre persone o cose: la sua spada segnato lui su come ufficiale. ∎ (contrassegnare qualcuno per) selezionare o destinare qualcuno a (un ruolo o una condizione particolare): il procuratore generale lo ha contrassegnato per una carica governativa. ∎ (contrassegnare qualcuno come) giudicare qualcuno come (un particolare tipo o classe di persona): lo aveva contrassegnato come un liberale. ∎ riconoscere, onorare o celebrare (un evento o un'occasione importante) con un'azione particolare: per celebrare il suo cinquantesimo anniversario, il gruppo ha tenuto una sfilata di moda. ∎ essere un'indicazione di (un'occasione, una fase o uno sviluppo significativo): una serie di incidenti che hanno segnato una nuova fase nella campagna terroristica. ∎ (usu. Be marcato) si caratterizzano per avere una particolare qualità o caratteristica: la reazione a questi sviluppi è stata contrassegnata da una nota di isteria. ∎ principalmente Brit. (di un orologio o di un orologio) spettacolo (una certa ora): il suo orologio segnava le otto e cinque. 4. (di un insegnante o esaminatore) valuta lo standard di (un pezzo di lavoro scritto) assegnando punti per competenza o risposte corrette: gli insegnanti hanno tempo sufficiente per valutare le tesine. ∎ (segnare qualcuno / qualcosa in basso) ridurre il numero di voti assegnati a uno studente, candidato o al suo lavoro: sono stato segnato per aver saltato l'ultima domanda della tesina. 5. nota o presta molta attenzione a: ti lascerà, tu segni le mie parole! 6. (di un giocatore in una partita di squadra) stare vicino a (un particolare avversario) per evitare che riceva o passi la palla FRASI: sii veloce (o lento) fuori dalla boa sii veloce (o lento) nel rispondere a una situazione o una comprensione di qualcosa. lasciare il segno iniziare. lasciare (o lasciare) il suo (o il proprio o un) segno ha un effetto duraturo o significativo: ha lasciato il segno nel mondo della politica estera. distinzione. segna il tempo (delle truppe) marcia sul posto senza andare avanti. ∎ fig. passare il proprio tempo in attività di routine fino a quando si presenta un'opportunità più favorevole o interessante. vicino (o vicino) al segno quasi accurato: dire che era il loro consulente legale sarebbe più vicino al punteggio fuori (o lontano) dal voto errato o impreciso: le sue soluzioni sono completamente fuori dal segno. di marchio datato che ha importanza o distinzione: era stato un uomo di segno. sul marchio corretto; accurato sulle vostre boe usato per istruire i concorrenti in una gara a prepararsi nella corretta posizione di partenza: sulle vostre boe, preparatevi, andate! fino alla boa dello standard richiesto. ∎ (di una persona) sano o di buon umore come al solito: Johnny non si sente all'altezza al momento VERBI FRASALI: segnare qualcosa (di un rivenditore) ridurre il prezzo indicato di un articolo. Contrassegnare qualcosa in alto1. (di un rivenditore) aggiungono un certo importo al costo delle merci per coprire le spese generali e il profitto: aumentano il prezzo dei vini importati del 66%. 2. annotare o correggere il testo per la stampa, la codifica o la composizione.mark2 • n. 1. l'unità monetaria di base della Germania (fino all'introduzione dell'euro), pari a 100 pfennig; un marco tedesco o, in precedenza, un marchio ost. 2. una moneta di conto ex inglese e scozzese, pari a tredici scellini e quattro pence nella valuta del giorno. ∎ una denominazione di peso per oro e argento, precedentemente utilizzata in tutta l'Europa occidentale e tipicamente pari a 8 once (226.8 grammi).