Marchese di Vaudreuil-Cavagnal

Pierre François de Rigaud, marchese de Vaudreuil-Cavagnal (1698-1778), era un governatore canadese della Louisiana e governatore generale della Nuova Francia. Cedette il Canada agli inglesi nel 1760.

Nato a Quebec il 22 novembre 1698, Pierre François de Vaudreuil era figlio di Philippe de Rigaud, marchese de Vaudreuil, governatore generale della Nuova Francia. All'età di 6 anni è stato incaricato di un guardiamarina nelle Troupes de la Marine, a 13 un tenente ea 15 un capitano. Nel 1728 prestò servizio in una spedizione per sottomettere la tribù dei Fox e fu promosso aide-major, e nel 1730 fu insignito dell'ambita Croix de St-Louis. Nel 1733 fu nominato governatore di Trois-Rivières e 9 anni dopo governatore della Louisiana. Sebbene la sua carriera accelerata fosse dovuta in gran parte all'influenza di suo padre sul ministro della marina, si era dimostrato un valido ufficiale e amministratore.

In Louisiana, Vaudreuil tenne le nazioni indiane nell'alleanza francese, rimosse la minaccia di invasione inglese e stimolò l'espansione dell'economia della colonia. Quando fu richiamato in Francia nel 1753 prima di assumere l'incarico che da tempo desiderava, quello di governatore generale della Nuova Francia, la Louisiana era sicura e prospera.

Le ostilità erano riaperte in Nord America prima che Vaudreuil salpasse da Brest in un convoglio che trasportava 3 truppe regolari e il loro generale in comando, il barone de Dieskau, ma arrivarono sani e salvi in ​​Quebec il 000 giugno 23. A settembre Dieskau fu catturato in una scaramuccia e fu sostituito l'anno successivo dal marchese de Montcalm. I problemi di Vaudreuil cominciarono ora. Era responsabile della condotta della guerra, ma Montcalm comandava le truppe sul campo. Ben presto arrivarono a detestarsi a vicenda. Nel frattempo, l'intendente, François Bigot, stava sistematicamente saccheggiando la colonia e frodando la Corona di milioni di lire.

La strategia di Vaudreuil era quella di utilizzare le sue forze irregolari e gli alleati indiani per molestare le frontiere delle colonie inglesi, costringendo il nemico a stare sulla difensiva, ma Montcalm voleva combattere battaglie ambientate alla maniera europea. Nonostante l'opposizione di Montcalm e il disfattismo incallito, la strategia di Vaudreuil portò ad alcune brillanti vittorie, ma nel 1759 gli inglesi misero in campo nuove potenti forze e il Quebec fu assediato.

Il generale James Wolfe ha superato i francesi atterrando vicino al Quebec. Montcalm diede una battaglia frettolosa e fu sconfitto e ferito a morte. Vaudreuil raggruppò l'esercito francese in frantumi e si ritirò a Montreal. Un tentativo di riprendere il Quebec l'anno successivo fallì. Tre eserciti britannici invasero ora la colonia. L'8 settembre Vaudreuil fu costretto a capitolare davanti al Magg. Gen. Jeffrey Amherst. Quindi salpò per la Francia con gli altri ufficiali e le truppe regolari. Insieme a Bigot e molti altri fu accusato di malversazione ma fu assolto. La sua carriera nel servizio reale, tuttavia, era terminata. Si ritirò nelle sue tenute in Francia, dove risiedette tranquillamente fino alla sua morte.

Ulteriori letture

Vaudreuil è visto con simpatia in Guy Fregault, Canada: la guerra della conquista (1955; trad. 1969). George FG Stanley, Nuova Francia: l'ultima fase, 1744-1760 (1968), è equivoco. □