Manuel de godoy e Álvarez de faria

Lo statista spagnolo Manuel de Godoy y Álvarezde Faria (1767-1851) era il favorito di Maria Luisa, regina di Spagna, e di suo marito, Carlo IV. Fu la figura politica più importante in Spagna tra il 1792 e il 1808.

Manuel de Godoy nacque a Badajoz il 12 marzo 1767 da genitori nobili ma poveri. Ricevette un'istruzione limitata e nel 1784, all'età di 17 anni, andò a Madrid, dove fu ammesso alle guardie reali. A quel tempo era un giovane insolitamente bello, con un sorriso gentile e occhi neri e audaci.

Nel settembre 1788 il giovane guardiano venne a conoscenza di Maria Luisa di Napoli, la prepotente moglie dell'erede al trono di Spagna. Si è molto affezionata a Godoy, un affetto che suo marito ha condiviso. Negli anni successivi Godoy fu accusato di essere l'amante di Maria Luisa, ma non ci sono prove reali a sostegno di questa accusa.

Nel dicembre 1788 morì Carlo III e gli succedette il figlio Carlo IV. L'ascesa di Godoy nel nuovo regno fu fulminea. Fu creato Duca di Alcudia e grande di Spagna, e nel 1792, all'età di 25 anni, sostituì il conte di Aranda come capo del governo. Godoy mantenne quella carica fino al 1798, quando fu costretto a dimettersi; nel 1801 torna in carica.

Nel 1796 Godoy stipulò un'alleanza con la Francia, e da allora fino al 1808 la Spagna e l'Inghilterra furono quasi continuamente in guerra. Fu una guerra costosa e senza successo, e con il passare degli anni Godoy divenne sempre più impopolare. Nel 1807 si era sviluppata una cospirazione per rovesciarlo, incentrata sull'erede al trono, Ferdinando. Nel marzo 1808, ad Aranjuez, agirono i cospiratori. Con l'aiuto di una rivolta ben organizzata, spaventarono Carlo facendogli congedare Godoy e abdicando a favore di suo figlio, che ora divenne Ferdinando VII.

A questo punto Napoleone aveva deciso di sostituire i Borboni spagnoli, suoi alleati, con un membro della sua famiglia. Ferdinando fu attirato a Bayonne nell'aprile 1808. Presto anche Maria Luisa, Charles e Godoy furono mandati lì dai francesi, che si erano trasferiti in Spagna dall'autunno 1807. A Bayonne, Napoleone costrinse la casa reale spagnola ad abdicare a suo favore. Pochi mesi dopo il fratello minore di Napoleone entrò in Spagna come Joseph I.

Dopo gli eventi di Bayonne, Maria Luisa, Charles e Godoy andarono a vivere in Italia. Maria Luisa vi morì il 2 gennaio 1819 e Carlo morì poche settimane dopo. Godoy è stato con loro fino alla fine.

Dopo il ritiro degli eserciti francesi dalla Spagna nel 1814, Ferdinando tornò come re. Mentre viveva, a Godoy non fu permesso di tornare nel suo paese. Alla morte di Ferdinando nel 1833 Godoy andò a Madrid nella speranza che gli venisse restituito le sue proprietà, ma fallì. Alla fine si stabilì a Parigi e vi morì il 4 ottobre 1851.

Ulteriori letture

La biografia più utile di Godoy in inglese è Edmund B. D'Auvergne, Godoy: il preferito della regina (1912). Per un resoconto accademico e leggibile della situazione politica, sociale ed economica in Spagna durante questo periodo vedere Raymond Carr, Spagna, 1808-1939 (1966). □