Manteo (fiorito nel 1580)

Croatoan tribal leader

Viaggio in Inghilterra. Manteo viaggiò volontariamente in Inghilterra nel 1584 con le prime navi inviate in North Carolina da Sir Walter Raleigh. Ha imparato l'inglese rapidamente mentre viveva a Londra. Ha accompagnato il primo tentativo di insediamento da parte degli inglesi sulle Outer Banks del North Carolina nel 1585 come interprete e guida. Nel giugno 1586, tuttavia, tornò in Inghilterra dove lavorò a stretto contatto con Thomas Harriot e John White per completare un vocabolario della lingua algonchina. Entrambi i gruppi di uomini hanno imparato molto sulla cultura dell'altro. La conoscenza della lingua e dei modi inglesi permise a Manteo di prendere una posizione dominante tra la sua gente quando tornò definitivamente nel 1587.

Ritorna alle Outer Banks. La madre di Manteo governava un piccolo chiefdom nell'area dell'attuale Capo Hatteras. Quando tornò a Roanoke Island ancora una volta con John White nel 1587, costruì sulla sua nobile stirpe e sui suoi intimi legami con potenti estranei per assumere una posizione di leadership nella tribù. Dopo essere stati a casa un paio di mesi, gli inglesi battezzarono Manteo, che probabilmente ricevette almeno i rudimenti dell'educazione protestante mentre era in Inghilterra. Manteo usò tali connessioni con gli inglesi per prendere il controllo dei popoli dell'isola di Roanoke dopo che gli inglesi uccisero il precedente leader, Wingina. Quando le navi di Raleigh tornarono a Roanoke Island nel 1590, scoprirono che i coloni inglesi erano scomparsi. L'unico indizio del destino di queste persone era la parola CROATOAN scolpita su un albero. Ciò che realmente accadde ai coloni rimane incerto fino ad oggi, ma è probabile che molti siano rimasti con Manteo, che potrebbe comunicare con loro e insegnare loro come sopravvivere. All'inizio del XVII secolo gli indiani riferirono di sopravvissuti inglesi che vivevano nell'entroterra, e altri resoconti suggerirono che i Powhatan uccisero gli inglesi che vivevano tra i loro nemici, i Chesapeakes, ma nessuna conferma ufficiale emerse mai.

Fonte

David Beers Quinn, Set Fair for Roanoke: Voyages and Colonies, 1584-1606 (Chapel Hill: University of North Carolina Press, 1985).