Mackinac, stretto di e isola di Mackinac

Mackinac, stretto di e isola di Mackinac. Le acque dei laghi Michigan e Superiore si uniscono al Lago Huron dallo Stretto di Mackinac e dal fiume Saint Marys. Situata all'incrocio della parte superiore dei Grandi Laghi, nel mezzo dello stretto ea breve distanza dallo sbocco del Saint Marys, si trova l'isola di Mackinac, ampiamente famosa per la sua bellezza paesaggistica e come località di villeggiatura estiva. Quando i corsi d'acqua erano le principali autostrade di viaggio, era rinomato come centro strategico di operazioni militari e commerciali.

Storicamente, il nome indiano Michilimackinac e la sua forma abbreviata, Mackinac, si applicano non solo allo stretto e alla terraferma adiacente, ma anche specificamente a tre siti distinti: l'isola, Sant'Ignazio sulla terraferma settentrionale e Mackinaw City sul terraferma meridionale. Nei tempi moderni, le sillabe finali dei nomi dell'isola e della terraferma -nac con no—Sono pronunciati allo stesso modo in rima con "zampa", ma originariamente il francese si pronunciava nac come l'hanno scritto, in rima con "pack".

Prima dell'istituzione del dominio francese a Mackinac nel 1660, gli indiani Ottawa, Chippewa e Huron abitavano l'area. Quasi immediatamente all'arrivo, i francesi iniziarono a sposarsi con donne indiane, il che portò alla creazione di una società Métis che combinava sia i modi francesi che quelli indiani in una nuova cultura. Nel giro di un secolo, la maggior parte dei bambini nati sull'isola di Mackinac erano di origini miste.

Il missionario francese, Claude Dablon, svernò nel 1670 con gli Huron e, nel 1673, Louis Jolliet lanciò la sua riuscita ricerca del fiume Mississippi da Mackinac. Il primo disastro marino sui Grandi Laghi si è verificato a Mackinac nel 1679, quando il Grifone, la nave di Robert Cavelier, Sieur de La Salle, scomparve. Il dominio britannico arrivò nel 1761 e durante la rivoluzione americana, gli inglesi trasferirono il loro forte da Mackinaw City a Mackinac Island. Gli Stati Uniti acquisirono il possesso di Mackinac con il Trattato di Parigi del 1783 e, nel 1795, gli Stati Uniti e varie tribù indiane locali accettarono il Trattato di Greenville, che conferì agli Stati Uniti il ​​possesso dell'area in cambio di rendite. Durante la guerra del 1812, tuttavia, gli inglesi costrinsero la resa della guarnigione e Fort Mackinac cadde nelle mani degli inglesi fino al 1815.

Dopo la guerra e fino al 1830, l'isola di Mackinac era il centro dell'attività commerciale di pellicce di John Jacob Astor. L'avvento della ferrovia e il declino del commercio di pellicce,

tuttavia, ha segnato il destino di Mackinac come centro militare e commerciale. Da allora è stata promossa come località di villeggiatura estiva. Nel 1895, la maggior parte dell'isola di Mackinac divenne un parco statale e ha mantenuto la sua ambientazione di inizio secolo vietando le automobili dall'isola.

La costruzione del ponte Mackinac, dalla città di Mackinaw attraverso lo stretto fino a un punto vicino a Saint Ignace, iniziò nel luglio 1954 e il ponte fu aperto nel novembre 1957. Collega le penisole superiore e inferiore del Michigan. I residenti dipendono anche dagli aerei per viaggiare sulla terraferma. Inoltre, a metà febbraio, spesso si forma un ponte di ghiaccio sullo stretto, che consente temporaneamente agli isolani di camminare o in motoslitta fino a Sant'Ignazio. La popolazione annuale dell'isola di Mackinac nel 2002 era di circa 550 abitanti.

Bibliografia

Burley, David V., Gayel A. Horsfall e John D. Brandon. Considerazioni strutturali di etnia Métis: uno studio archeologico, architettonico e storico. Vermillion: University of South Dakota Press, 1992.

Rubin, Lawrence A. Bridging the Straits: The Story of Mighty Mac. Detroit, Michigan: Wayne State University Press, 1985.

Bianco, Richard. La via di mezzo: indiani, imperi e repubbliche nella regione dei Grandi Laghi, 1650-1815. Cambridge, Regno Unito: Cambridge University Press, 1991.

Widder, Keith R. Battle for the Soul: Métis Children Encounter Evangelical Protestants at Mackinaw Mission, 1823–1837. East Lansing: Michigan State University Press, 1999

MMQuaife/a. e.