Lynch, charles

Lynch, charles. (1736–1796). Ufficiale della milizia, possibile fonte della frase "legge sul linciaggio". Virginia. Nato da qualche parte in Virginia nel 1736, Charles Lynch fu eletto giudice di pace nel 1767 ed espulso dalla sua riunione quacchera per aver prestato giuramento. Entrando nella House of Burgesses nel 1769, mantenne il suo seggio fino alla Rivoluzione. Ha firmato le proteste di Williamsburg contro la tassazione nel 1769 e 1774, ha partecipato alla convenzione costituzionale dello stato nel 1776, si è seduto alla Camera dei Delegati fino al 1778 e ha raccolto le truppe. Il 24 febbraio 1778 fu nominato colonnello della milizia. Nel 1780 guidò la milizia in una campagna extra-legale nel sud-ovest della Virginia, tenendo tribunali per tamburi (informali ed extra-legali) e punendo lealisti, schiavi e minatori Welch colpendo con frustate e servizio forzato nell'esercito continentale. Molti studiosi sostengono che queste azioni abbiano ispirato la frase "legge sul linciaggio", anche se altri attribuiscono al capitano William Lynch (nessun parente) di Pittsylvania, Virginia, il nome di violenza organizzata extra-legale nel 1780.

Alla fine del 1782 l'assemblea della Virginia dichiarò legittime le azioni di Charles Lynch. Nella primavera del 1781 guidò un reggimento di 200 fucilieri della Virginia a sud per rinforzare Nathanael Greene. Molti dei suoi uomini erano ex continentali i cui arruolamenti erano scaduti. Con l'elite Delaware Continentals del capitano Robert H. Kirkwood, i suoi volontari formarono la fanteria della nuova legione di William Washington. A Guilford Courthouse, il 15 marzo 1781, Lynch e Kirkwood hanno tenuto il fianco destro della prima linea di Greene, ottenendo buoni risultati nella battaglia. Gli uomini di Lynch rimasero con Greene nelle Carolina finché il generale Charles Cornwallis non si arrese a Yorktown. Lynch tornò ai suoi doveri di giudice di pace e in seguito prestò servizio in modo discreto nel senato dello stato tra maggio 1784 e dicembre 1789. Lynch morì nella sua casa di Campbell County, Virginia, il 29 ottobre 1796.