Lungo, Stephen H., esplorazioni di

Lungo, Stephen H., esplorazioni di. Il maggiore Stephen H. Long (1784–1864), ingegnere topografico dell'esercito, comandò una spedizione scientifica che esplorò parti delle Montagne Rocciose e dei fiumi Platte, Arkansas e canadesi durante l'estate del 1820. Il suo gruppo partì da Pittsburgh il 5 maggio 1819 come il braccio scientifico di una spedizione più grande con l'ordine di esplorare l'Alto Missouri in battello a vapore. Difficoltà tecniche, malattie, ritardi e mancanza di fondi costrinsero l'abbandono di questa impresa durante l'inverno del 1819-1820. In alternativa, il Segretario alla Guerra John C. Calhoun ordinò al partito di Long di viaggiare via terra dai suoi quartieri invernali a Engineer Cantonment vicino Council Bluffs per esplorare l'Arkansas e i fiumi Red.

La festa di Long, che comprendeva l'entomologo Thomas Say, gli artisti Titian Peale e Samuel Seymour e il medico-naturalista Edwin James, iniziò il suo viaggio il 6 giugno 1820. Si spostarono verso ovest lungo la Platte e arrivarono all'inizio di luglio alle Montagne Rocciose, dove James e altri membri del gruppo hanno effettuato la prima ascesa registrata di Pike's Peak. Il partito si è poi diviso in due gruppi che si sono rivolti a sud e ad est. A un gruppo fu ordinato di viaggiare lungo il fiume Arkansas e l'altro, guidato dallo stesso Long, intendeva trovare la sorgente del fiume Rosso. Non è riuscito a farlo, scambiando il fiume canadese per il rosso. Esausti dalla fame e dalla sete, i due gruppi si riunirono a Belle Point sul fiume Arkansas il 13 settembre 1820.

Anche se Long non è riuscito a dare alcun contributo significativo alla conoscenza geografica formale della regione, il suo partito ha raccolto ampi dati scientifici ed etnografici, registrando le loro osservazioni dei Pawnee e identificando numerose nuove specie animali e vegetali. Nel 1823 James pubblicò una raccolta dei diari della spedizione, che portò i risultati della spedizione a un pubblico più ampio. Alcuni storici hanno rimproverato Long per aver caratterizzato le Grandi Pianure nell'attuale Kansas, Nebraska e Oklahoma come un "Grande Deserto Americano" nel suo rapporto a Calhoun. Tuttavia, altri hanno sottolineato l'accuratezza della descrizione di Long delle pianure aride come inadatte all'agricoltura, date le risorse tecnologiche della sua epoca. A lungo intraprese un'altra grande esplorazione, questa del fiume Minnesota e dei Grandi Laghi, nel 1823. Questa spedizione concluse la sua carriera di esploratore, sebbene rimase un membro attivo degli ingegneri dell'esercito fino a pochi anni prima della sua morte.

Bibliografia

Benson, Maxine, ed. Da Pittsburgh alle Montagne Rocciose: spedizione del maggiore Stephen Long, 1819–1820. Golden, Colo .: Fulcrum, 1988. Versione modificata e annotata del rapporto James.

Goetzmann, William H. Esplorazione dell'esercito nell'ovest americano, 1803–1863. Austin: Texas State Historical Association, 1991. Una ristampa dell'edizione del 1959 con una nuova introduzione dell'autore.

---. Esplorazione e impero: l'esploratore e lo scienziato nella vittoria del West americano. Austin: Texas State Historical Association, 1993. Pubblicato originariamente nel 1966. Con gli altri lavori di Goetzmann, la discussione più completa delle spedizioni di Long nel più ampio contesto della storia americana.

James, Edwin. Resoconto di una spedizione da Pittsburgh alle Montagne Rocciose. Serie di facsimile di marzo d'America, n. 65. Ann Arbor, Mich .: University Microfilms International, 1966. Ristampa dell'edizione del 1823 nella sua interezza.

Nichols, Roger L. e Patrick L. Halley. Stephen Long e American Frontier Exploration. Newark: University of Delaware Press, 1980.

MonicaRico