Lowe, robert

Lowe, Robert (1811-92). Politico liberale. Un albino e un polemista acutamente sarcastico, Lowe ha tagliato una figura politica distintiva. Di famiglia clericale anglicana e istruito a Winchester e Oxford, è andato nel New South Wales e si è fatto un nome nel consiglio legislativo e ha guadagnato denaro dalla pratica legale e dalle transazioni di proprietà. Tornato come deputato liberale (in seguito il primo membro dell'Università di Londra), si guadagnò una reputazione per il libero mercato e le opinioni antidemocratiche, quest'ultima apparentemente acuita dall'esperienza australiana. In qualità di vicepresidente del Consiglio privato e responsabile dell'educazione popolare, introdusse il "codice rivisto" del 1862 che collegava le sovvenzioni statali ai risultati degli esami in materie di base, in contrasto con le denominazioni religiose e gli insegnanti. Fuori carica Lowe guidò la rivolta dei Whig "adullamiti" contro il progetto di legge di riforma del 1866, abbattendo il governo di Russell e mettendo in carica i conservatori. Quando hanno approvato una misura paragonabile "democratica", Lowe ha concluso che era necessario "costringere i nostri futuri padroni a imparare le loro lettere". Il Cancelliere dello Scacchiere nel governo di Gladstone del 1868, Lowe, dopo il successo iniziale, dovette ritirare il suo budget del 1871 e fu trasferito al Ministero degli Interni nel 1873 sotto una nuvola di cattiva gestione dipartimentale. Un discorso pubblico che criticava la regina nel 1876 portò al ritiro e alle scuse nei Comuni, ma la mancanza di vista e l'impopolarità personale indebolirono anche la posizione di Lowe. Fu creato visconte Sherbrooke nel 1880. Notevole riformatore amministrativo ed educativo, Lowe soffre di reputazione per l'acutezza del suo linguaggio antipopolare.

Bruce Coleman