Lovell, James

Lovell, James. (1737–1814). Membro del Congresso continentale. Massachusetts. Nato a Boston il 31 ottobre 1737, James Lovell si laureò ad Harvard nel 1756, essendo diventato un affermato linguista e matematico. È diventato un istruttore sotto suo padre (John Lovell) nella South Grammar (ora Boston Latin) School. Durante questi anni la sua reputazione di oratore aumentò e nel 1771 fu scelto per tenere il primo discorso commemorativo sul massacro di Boston. Questo discorso ampiamente ristampato lo ha reso una figura patriota ben nota. La scuola fu chiusa dagli inglesi il 19 aprile 1775, anche se il più anziano Lovell era un lealista.

James Lovell fu arrestato per spionaggio il 27 giugno 1775 e rinchiuso nella prigione del prevosto. Quando gli inglesi evacuarono Boston nel marzo 1776, portarono Lovell con loro ad Halifax, dove condivise una cella con Ethan Allen. Lovell fu scambiato per il colonnello Philip Skene nel novembre 1776 e tornò in un'accogliente Boston. Pochi giorni dopo, fu inviato al Congresso continentale, prendendo il suo posto il 4 febbraio 1777 e servendo fino all'aprile 1782. Lovell lavorò quasi tanto al Congresso quanto suo cugino, John Adams, servendo in numerosi comitati e curando il Riviste del Congresso per la pubblicazione. Ha condotto un lavoro molto importante nella commissione per gli affari esteri, incluso lo sviluppo della cifratura utilizzata dagli agenti americani all'estero e ha agito come traduttore francese del Congresso. Inoltre, ha svolto un ruolo attivo in praticamente tutte le controversie del Congresso, compreso l'affare Deane, in cui Silas Deane ha affrontato accuse che vanno dal profitto al tradimento, e la cabala di Conway, in cui un gruppo di ufficiali continentali ha cercato di sostituire Washington come comandante in capo. Un fervido ammiratore del generale Horatio Gates, Lovell era un critico sarcastico del generale George Washington. Si schierò dalla parte di Gates nella sua disputa con il generale Philip Schuyler e incoraggiò Gates a trattare direttamente con il Congresso, andando oltre la testa di Washington. Uno scandalo per le lettere indiscrete ad Abigail Adams e una possibile relazione con la sua padrona di casa portò Lovell a dimettersi dal Congresso nel 1782. Tornò a Boston per servire come curatore delle tasse continentali. Divenne esattore doganale per lo stato nel 1788 e nel 1789 fu nominato ufficiale di marina per Boston e Charlestown. Anche suo figlio si chiamava James Lovell e serviva come ufficiale continentale. L'anziano James Lovell morì a Windham, nel Maine, il 14 luglio 1814.