Loudoun, john campbell, quarto conte di

Loudoun, john campbell, quarto conte di. (1705–1782). Generale britannico. Entrò nell'esercito come cornetta nel 1727 e ottenne il titolo nel 1731. Era a Dettingen (1743) e combatté contro i giacobiti nel 1745-1746. Nel 1755 raggiunse il grado di maggiore generale e nel 1756 divenne governatore titolare della Virginia, colonnello in capo del nuovo Sixtieth Foot (i Royal Americans) e comandante in capo delle forze britanniche in Nord America. Raggiunse New York il 23 luglio con una commissione che sollecitava la sincera collaborazione delle autorità coloniali, ma si trovò a confrontarsi con la disunione e la mancanza di entusiasmo per la guerra. Trovando soldati provinciali demoralizzati dalla sconfitta e riluttanti ad accettare la sua autorità, risolse il problema con un misto di tatto personale e monopolio delle munizioni. Aveva meno successo con i riluttanti governi coloniali: la sua accesa insistenza sulla loro sottomissione alla sua commissione era del tutto comprensibile, ma faceva solo temere alle assemblee coloniali l'imposizione del governo militare. Militarmente, Loudoun non fu in grado di ripristinare la malconcia reputazione dell'esercito regolare. La sua spedizione contro Louisburg dovette essere abbandonata quando la marina non fu in grado di assicurarsi la superiorità marittima locale. Mentre era via, Montcalm scese a Fort William Henry e lo distrusse. Tuttavia, Loudoun pose le basi amministrative e logistiche per la futura vittoria, stabilendo un efficiente commissariato, scorte di rifornimenti e un adeguato sistema di carri e barche di rifornimento. Altrettanto significativo, iniziò il processo di creazione di unità di fanteria leggera che operavano con gli alleati indiani. Eppure, nonostante questi progressi discreti ma critici, gli spettacolari fallimenti militari - dovuti in parte alle ingerenze di William Pitt - furono messi interamente alla porta di Loudoun. Fu richiamato nel dicembre 1757.