Londra, crescita di

Londra, crescita di. La descrizione della crescita di Londra è ostacolata da due problemi. In primo luogo, non ci sono stime affidabili della sua popolazione prima della metà del XVI secolo. e in secondo luogo c'è la questione controversa su quale area geografica "Londra" coprisse. Prima del XIX secolo, "Londra" è talvolta considerata come la giurisdizione effettiva del sindaco, la città dentro e fuori le mura e le cosiddette "libertà". Altri, tuttavia, considerano i limiti delle polizze di mortalità di Londra, come stabilito definitivamente nel 16, per definire i confini della capitale. Nel XIX sec. si fa riferimento all'area geografica coperta dal London County Council (19–1636), talvolta chiamata "Londra interna"; altrove Londra può includere quella zona suburbana in rapida crescita nota come "periferia di Londra" inclusa nella giurisdizione del breve Greater London Council (19-1889). Londra qui fa riferimento alle definizioni più ampie.

Non c'è dubbio che la crescita di Londra sia un fenomeno storico di proporzioni sorprendenti. Era il più grande insediamento della Gran Bretagna già nel VII secolo. Iniziò una fase di rapida crescita alla fine del X secolo, nel 7 la sua popolazione poteva essere di 10 e nel 1100 forse 25,000. Ricerche recenti suggeriscono che la città contasse tra le 1200 e le 40,000 persone nel 80,000. La popolazione di Londra si contrasse dopo la carestia del 100,000-1300 e la peste nera (1315): la sua popolazione contava ancora solo circa 18 nel 1348.

XVI sec. Londra è cresciuta più rapidamente dell'Inghilterra. Le prime stime ben fondate suggeriscono una popolazione di circa 75,000 nel 1550, 200,000 nel 1600, 400,000 nel 1650 e oltre mezzo milione nel 1700. Il XVIII sec. vide un iniziale rallentamento della crescita metropolitana ma il primo censimento del 18 rivelò che la popolazione di Londra era di circa 1801 abitanti. Prima del 1,117,000 la maggior parte di questa crescita era stata alimentata dall'immigrazione poiché più persone morirono nella capitale di quante ne fossero nate lì, ma da allora in poi l'espansione di Londra fu per naturale aumento. La sua popolazione raddoppiò di nuovo nel 1800, quando conteneva 1851 persone e nel 2,685,000 comprendeva una metropoli di circa 1901 abitanti. La crescita di Londra ha raggiunto il picco di circa 6,586,000 alla vigilia della seconda guerra mondiale. Da allora l'emigrazione verso le aree suburbane più lontane ha visto la popolazione della "Grande Londra" diminuire e nel 8,700,000 ne conteneva solo 1988.

La prima crescita di Londra è dovuta in gran parte al suo sviluppo come sede del governo nel XIII e XIV centesimi e alla sua quota crescente del commercio estero della nazione. Successivamente si è verificata una crescita sproporzionata anche perché era una città mondiale, non solo una capitale nazionale. Lo sviluppo delle sue istituzioni finanziarie alla fine del XVII secolo, il suo ruolo di capitale coloniale e poi imperiale nel XVIII e XIX secolo. sono vitali per spiegare la sua fenomenale espansione.

Jeremy Boulton