Lloyd frederic rees

L'artista australiano Lloyd Frederic Rees (1895-1988) ha rappresentato paesaggi e architettura nei suoi disegni e dipinti.

Lloyd Frederic Rees è nato nel 1895 sulla costa orientale dell'Australia in una piccola città di nome Yeronga vicino a Brisbane nel Queensland. Suo padre, Owen Rees, era di origine gallese e sua madre, Angéle Burguey, era di origine mauriziana e francese.

Quando aveva 21 anni, Rees avrebbe visitato per la prima volta Sydney nel New South Wales, così come Melbourne nel Victoria. Ha lavorato nello studio di Sydney di Smith and Julius su invito di Sydney Ure Smith, leggendario editore d'arte e ideatore di "Art in Australia". Dopo diversi anni di questo lavoro a tempo pieno, Rees visitò l'Europa per la prima volta nel 1923, tornando in Australia l'anno successivo. Ha sposato Dulcie Metcalfe nel 1926; morì nel 1929. Nel 1931 sposò Marjory Pollard.

Nel 1934 nacque l'unico figlio di Rees, Alan Lloyd Rees, e la famiglia si trasferì a Northwood, un sobborgo di Sydney, dove Rees avrebbe trascorso quasi 50 anni, visitando l'Europa in diverse occasioni negli anni '1950, '1960 e '1970. Rees si recò in Tasmania nel 1967, la prima di molte visite, e lì morì, a Hobart nel dicembre 1988.

Quasi metà della vita di Lloyd Rees è stata trascorsa a disegnare su diversi media. Da giovane i primi lavori furono intrapresi a Brisbane; poi dal 1917 il disegno creativo è stato lanciato in molte località tra cui l'Italia e Sydney, nel New South Wales. L'attenzione si concentrò su Sydney negli anni '1930, un appassionato tributo a una città a cui rimase devoto per il resto della sua vita.

Durante i successivi 20 anni, fino alla metà degli anni '1950, fu in grado di perfezionare uno stile pittorico che, per sua stessa ammissione, era paragonabile alla sua tecnica di disegno. In seguito a vari viaggi in Europa negli anni '1950 e '1960, durante i quali ha disegnato ampiamente, è stato in grado di sviluppare questi disegni in dipinti successivamente completati in Australia. Questi ultimi lavori sono vigorosi e brillanti, ma con una sensibilità superba, e tutti evocano una visione visionaria e un coinvolgimento con il paesaggio e con l'architettura. In seguito arrivarono morbide acqueforti e litografie, che si aggiunsero come superbe amalgamazioni a tutto ciò che era stato appreso dai disegni precedenti e dai dipinti più forti e muscolosi. La totalità risultante esprime in modo superbo la risposta di un grande artista a tutto ciò che era caro nel paesaggio che lo circonda.

Rees è stato premiato da molte mostre del suo lavoro in Australia, nonché a Chicago e Parigi. Dal 1946 al 1986 è stato docente e docente di arte presso la School of Architecture dell'Università di Sydney. È stato insignito di un dottore onorario in lettere dall'Università della Tasmania nel 1984 e di un Companion of the Order of Australia (AC) l'anno successivo. Durante il Bicentenario australiano Rees è stato scelto come uno dei "Duecento persone che hanno reso grande l'Australia".

Ulteriori letture

Il resoconto più completo di Lloyd Rees è nei due volumi delle sue memorie ...I piccoli tesori di una vita (1969) e Vette e Valli (1985). Un volume simile di guardare indietro è Renee Free Lloyd Rees — An Artist Remembers (1987). Free ha pubblicato due libri precedenti sull'artista—Lloyd Rees (1972) e Lloyd Rees - I lavori successivi (1983).

Fonti aggiuntive

Libero, Renee, Lloyd Rees, Melbourne: Lansdowne Editions, 1979.

Rees, Jancis, Lloyd Rees: un libro di origine, Sydney, NSW: Beagle Press, 1995.

Rees, Lloyd Frederic, Picchi e valli: un'autobiografia, Sydney: Collins, 1985.

Rees, Lloyd Frederic, I piccoli tesori di una vita: alcuni primi ricordi di arte e artisti australiani, Sydney: Collins, 1984. □