Linea Connecticut

Linea Connecticut. La linea del Connecticut beneficiava del fatto che sola di tutte le colonie, il Connecticut non doveva cambiare il suo governo esistente: manteneva la sua assemblea piuttosto che dover formare un congresso provinciale, e il suo governatore eletto era stato uno dei leader del movimento rivoluzionario . Inoltre, poiché i suoi confini erano stati sicuri per cento anni, il ruolo militare del Connecticut per tutto il diciottesimo secolo era stato quello di mobilitare truppe per il servizio a distanza. Questa tradizione ed esperienza servirono bene il Connecticut nel 1775, quando sollevò rapidamente otto reggimenti e ne inviò cinque all'assedio di Boston e tre per aiutare nell'invasione del Canada. I primi sei reggimenti furono autorizzati il ​​27 aprile ed entrarono a far parte dell'esercito continentale il 14 giugno. Altri due sono stati aggiunti a luglio e reclutati come continentali.

Il 1 ° gennaio 1776 i cinque reggimenti del Connecticut a Boston si arruolarono nuovamente come 10 °, 17 °, 19 °, 20 ° e 22 ° reggimenti continentali, con un piccolo rimpasto di alcune compagnie. Il 10, il 17 e il 22 si sciolsero il 31 dicembre 1776 a Peekskill, New York; il 19 e il 20 parteciparono alla campagna di Trenton e Princeton e prolungarono il loro servizio fino al 15 febbraio 1777 prima di sciogliersi a Morristown, nel New Jersey. Le truppe in Canada hanno seguito un percorso diverso, non certo una sorpresa dato lo stato confuso dell'invasione. Due (il 4 ° e il 5 ° reggimento del Connecticut) si sciolsero nel dicembre 1775, mentre il 1 ° estese i suoi arruolamenti fino al 1 ° aprile 1776 prima dello scioglimento. Tuttavia, i veterani hanno svolto un ruolo importante nella formazione di due nuovi reggimenti: il reggimento di Elmore riunito in Canada il 15 aprile e il reggimento di Burrall riunito nel Connecticut il 18 gennaio, per poi spostarsi a nord. L'unità di Elmore si sciolse il 10 maggio 1777, mentre era in guarnigione a Fort Schuyler nella Valle del Mohawk. Burrall si sciolse a Ticonderoga il 19 gennaio 1777. Un altro reggimento, guidato da Andrew Ward, fu formato nell'estate del 1776 e schierato per la difesa di New York City. Si sciolse a Morristown il 14 maggio 1777.

L '"88-Battalion Resolve" del 16 settembre 1776 diede al Connecticut una quota di otto reggimenti di fanteria per il 1777, e tutti furono riorganizzati in inverno e primavera, ma ciascuno comprendeva la maggioranza dei veterani. Lo stato ha anche sollevato (Samuel B.) il reggimento continentale aggiuntivo di Webb, ed è stato formalmente preso in linea il 24 luglio 1780 come nono reggimento del Connecticut. Poiché le truppe di Webb avevano ricevuto uniformi britanniche catturate quando furono assemblate, il reggimento ebbe un grande successo nell'intercettare messaggeri e reclutatori lealisti nelle Hudson Highlands, ed era noto come "Decoy Regiment". La quota scese il 1 ° gennaio 1781 a cinque reggimenti mediante consolidamenti e rinumerazioni, per poi essere ridotta a tre, il 1 ° gennaio 1783. Due di questi furono licenziati il ​​15 giugno 1783 quando gli uomini che servivano arruolamenti di durata tornarono a casa. Gli uomini rimanenti divennero il reggimento del Connecticut e rimasero in servizio fino al 15 novembre, quando la linea cessò ufficialmente di esistere.

Il Connecticut fornì anche altre unità all'esercito continentale che non fecero mai parte della linea. Questi includevano i Second Continental Light Dragoons; metà del reggimento continentale aggiuntivo di Sherburne; parte della Seconda Artiglieria Continentale. Inoltre, il Connecticut ha sollevato due società indipendenti di Westmoreland, chiamate per una contea nella valle del Wyoming, che faceva parte del Connecticut fino al 1783.

Bibliografia

Bates, Albert C. ed. "Rotoli ed elenchi degli uomini del Connecticut nella rivoluzione 1775–1783". Collezioni della Connecticut Historical Society 8 (1901).

Buel, Richard Jr. Dear Liberty: Mobilitazione del Connecticut per la guerra rivoluzionaria. Middletown, Connecticut: Wesleyan University Press, 1980.

Connecticut Historical Society. "Libri e riviste ordinati tenuti da uomini del Connecticut mentre prendevano parte alla rivoluzione americana". Collezioni della Connecticut Historical Society, 7 (1899).

――――――. "Elenchi e resi degli uomini del Connecticut nella rivoluzione 1775–1783". Collezioni della Connecticut Historical Society, 12 (1909).

Hall, Charles S. Vita e lettere di Samuel Holden Parsons, maggiore generale dell'esercito continentale e giudice capo del territorio nordoccidentale 1737-1789. Binghamton, NY: Otseningo Publishing Co., 1905.

Johnston, Henry P. ed. Record of Service of Connecticut Men in the War of the Revolution, War of 1812, Mexican War. Hartford: Case, Lockwood & Brainard Co. for the Adjutant General's Office, 1889.

Bianco, David O. I soldati neri del Connecticut 1775–1783. Chester: Pequot Press, 1973.