Letterman, david (1947–)

David Letterman ha rivitalizzato il format dei talk show televisivi a tarda notte a partire dagli anni '1980. Il suo umorismo irriverente e ironico, le interviste a volte abrasive alle celebrità e le buffonate selvagge hanno fatto guadagnare a Letterman la reputazione di una delle personalità più popolari e innovative della TV. Nato in Indiana, Letterman idolatrava Johnny Carson (1925–; vedi la voce sotto gli anni '1960 — TV e radio nel volume 4) e sognava di diventare un giornalista fin dall'infanzia. Nel 1975 si trasferisce a Hollywood (vedi voce sotto gli anni '1930 - Film e teatro nel volume 2) per intraprendere la carriera di cabarettista e scrittore di commedie.

La NBC ha offerto a Letterman uno spettacolo a tarda notte nella fascia oraria delle 12:30. Late Night with David Letterman (1982-93) è stata una vetrina perfetta per l'arguzia insolita del suo ospite. Letterman ha continuato il tradizionale formato di talk-show di un monologo (una serie di battute iniziali), seguito da interviste a celebrità. Ha anche aggiunto una sensibilità tagliente al formato tradizionale. Il pubblico potrebbe aspettarsi ogni sorta di attività insolita nello spettacolo. Si è spesso intrattenuto con gli ospiti, ha partecipato ad acrobazie oltraggiose e ha sviluppato una serie di routine come le Top Ten List e Stupid Pet Tricks che hanno tenuto il pubblico incollato al set.

Deluso per aver perso contro Jay Leno (1950–) come successore di Carson quando si ritirò nel 1992, Letterman si trasferì alla CBS nel 1993. È rimasto una forte presenza televisiva nel ventunesimo secolo.

—Charles Coletta

Per maggiori informazioni

Carter, Bill. The Late Shift: Letterman, Leno e il Network Battle for the Night. New York: Hyperion Books, 1994.

"Late Show con David Letterman." cbs.com.http://www.cbs.com/latenight/lateshow/ (accesso a 3 di aprile, 2002).

Lennon, rosmarino. David Letterman: sul palco e fuori. New York: Windsor Publishing, 1994.