Letteratura delle antille olandesi

Il papiamentu è la lingua madre delle popolazioni di Curaçao, Bonaire e Aruba, mentre l'olandese è la lingua generale per la giustizia, l'amministrazione e l'istruzione. Questa divisione linguistica gioca un ruolo importante. Papiamentu è un laboratorio esplorativo per la ricerca linguistica sulle lingue creole. La sua letteratura orale è ricca di tradizioni regionali, come le storie di Anancy, che si trovano anche in altri paesi caraibici e si esibiscono con musica e danza. L'artista e scrittrice Ellis Juliana è particolarmente rilevante in questo senso. Scrive persino haiku in Papiamentu, esprimendo le possibilità illimitate del suo potenziale poetico. Ha anche lavorato come collezionista del patrimonio di storia orale.

La letteratura a Curaçao iniziò a essere scritta in spagnolo intorno al 1900. Né l'esperienza nera né la cultura del Papiamentu erano centrali in questa letteratura. Quando Cola Debrot pubblicò il suo romanzo breve Mia sorella la negra (Mia sorella il negro) nel 1935 in olandese, questo pregiudizio era stato attaccato. Debrot ha affermato che la popolazione afroamericana apparteneva alla stessa famiglia di lingua olandese. Ma solo quando la letteratura in Papiamentu divenne un vero problema, il rapporto con il background culturale della schiavitù e dell'Africa iniziò a essere affrontato in modo esplicito. Frank Martinus Arion ha scritto un romanzo classico su questo tema, Doubleplay: la storia di un incredibile record mondiale (1998). Il libro contiene un importante riferimento al 1795, quando Tula e Carpata guidarono una rivolta armata contro la schiavitù. Avevano contatti con le isole francesi e gli oratori Papiamentu a Coro, la città costiera del Venezuela, dove nello stesso anno fu intrapresa una rivolta simile.

L'America Latina, tuttavia, non è un modello per l'esperienza nera nelle Antille olandesi. Pierre Lauffer lo chiarisce Patria (1944), uno dei primi volumi di poesie pubblicati in Papiamentu, che Curaçao era la sua patria. Nel 1957 Frank Martinus Arion ha introdotto négritude nella letteratura olandese-antillea. Il suo poema epico Voci dall'Africa (1957) riecheggia voci nere nella foresta, attraverso la quale passano i turisti bianchi. Sebbene Arion scriva in olandese, ha pubblicato altri lavori in Papiamentu. Ha anche cofondato la prima scuola elementare in Papiamentu, il Kolegio Erasmo, nel 1987, con un forte programma sul patrimonio afro-americano. Inoltre, Arion è un difensore schietto delle origini portoghesi di Papiamentu, documentando così intimi legami con l'Africa lusofona.

La coesistenza del Papiamentu con la letteratura olandese divenne realtà dopo il 30 maggio 1969, data storica delle proteste dei lavoratori radicali. Hanno accusato le autorità di aver discriminato il patrimonio culturale degli isolani. Gli scrittori hanno subito ripreso questo punto. Quando scrivono in olandese, come Arion, sottolineano gli squisiti dettagli afroamericani della cultura Papiamentu. E quando scrivono in Papiamentu, gli autori mostrano la sua ricca varietà per la creazione di diverse immagini e combinazioni di parole. Questo è l'argomento del romanzo Il mese più lungo (1994) di Diana Lebacs. Vede la cultura dell'isola attraverso gli occhi di una troupe di cineoperatori olandesi bianchi ed elabora la successiva catena di incomprensioni.

Mentre Bonaire si unisce a Curaçao nell'enfatizzare l'eredità afroamericana, gli autori di Aruba non sono particolarmente desiderosi di considerare questa tradizione. La relazione è trattata più esplicitamente a St. Maarten, dove la House of Nehesi pubblica regolarmente lavori sui temi neri. La gente di St. Maarten parla inglese, e questo spiega perché la casa editrice Nehesi cerca di creare più collegamenti con i paesi di lingua inglese nei Caraibi che con le loro controparti nelle Isole Sottovento. Kamau Brathwaite, nato alle Barbados, e George Lamming sono alcuni degli autori del loro programma di pubblicazione. Lo scrittore e la personalità più eccezionale è il poeta, giornalista ed editore Lasana M. Sekou. Si occupa costantemente di politica e migrazione e definisce la propria opera letteraria come la ricerca della liberazione. Alcune delle sue pubblicazioni lo sono Nato qui (1986) Le canzoni d'amore ti fanno piangere (1989), e Quimbé - Poetica del suono (1991).

Guarda anche Brathwaite, Edward Kamau; Scrittori caraibici / nordamericani (contemporanei); Lingue creole delle Americhe; Lamming, George; Letteratura del Suriname

Bibliografia

Arion, Frank Martinus. Double Play: la storia di un incredibile record mondiale. 1973. Tradotto dall'olandese da Paul Vincent. Londra: Faber e Faber, 1998.

Arnold, A. James, ed. Storia della letteratura nei Caraibi. Vol. 2: Regioni di lingua inglese e olandese. A cura di Vera M. Kutzinski e Ineke Phaf-Rheinberger. Philadelphia, Pa .: Benjamin, 2001.

Debrot, Cola. Letteratura delle Antille olandesi. Willemstad, Antille olandesi: Dipartimento della cultura e dell'educazione delle Antille olandesi, 1964.

Neck-Yoder, Hilda van, ed. Numero speciale sulla letteratura caraibica del Suriname, delle Antille olandesi, di Aruba e dei Paesi Bassi. callaloo 21, no. 3 (1998).

Smith, Wycliffe. Windward Island Verse: A Survey of Poetry in the Dutch Windward Islands. St. Maarten: Offsetdrukkerij Montero, 1981.

ineke phaf-rheinberger (2005)