Lester, giulio

27 Gennaio 1939

Il figlio di un ministro metodista, Julius Lester, scrittore e professore, è nato a St. Louis, nel Missouri. Nel 1960 si è laureato alla Fisk University e dal 1966 al 1968 è stato direttore del Newport Folk Festival a Newport, Rhode Island. Per sette anni, dal 1968 al 1975, è stato ospite e produttore di un talk show dal vivo su WBAI-FM a New York. Dal 1968 al 1970 Lester è stato docente presso la New School for Social Research di New York City. Dal 1971 al 1973 è stato anche ospite di uno spettacolo televisivo in diretta, Tempo libero, su WNET-TV a New York. Lester è stato professore all'Università del Massachusetts ad Amherst nel dipartimento di studi afroamericani (1971–1988) e poi nei dipartimenti di letteratura comparata e studi del Vicino Oriente e giudaici. Dal 1982 al 1984 Lester ha prestato servizio presso l'Università del Massachusetts come direttore ad interim e direttore associato dell'Institute for Advanced Studies in the Humanities. Nel 1985 è stato scrittore residente alla Vanderbilt University.

Il serio lato accademico di Lester è ben evidenziato nella lunga introduzione che scrisse come editore dell'antologia in due volumi Il settimo figlio: i pensieri e gli scritti di WEB Du Bois (1971). Essere uno schiavo (1969) è stato nominato per il Newbery Award, e The Long Journey Home: Stories from Black History (1972) è stato finalista al National Book Award. Altre opere scritte e curate da Lester, che rendono chiara la diversità dei suoi interessi, includono (con Pete Seeger) La chitarra a 12 corde come suonata da Leadbelly (1965) Attento Whitey! Black Power's Gon 'Get Your Mama! (1968) Racconti popolari neri (1969) Cerca la nuova terra: la storia come esperienza soggettiva (1969) Note rivoluzionarie (1969) L'uomo al ginocchio e altri racconti (1972) Due storie d'amore (1972) Chi sono io (1974) Va tutto bene: un'autobiografia (1976) Questa strana nuova sensazione (1982) Il Signore ricordati di me (1984), e Zio Remus: Tales from the Briar Patch, 4 voli. (1999).

I primi lavori di Lester rientrano fondamentalmente in due categorie, una che comprende la storia afro-americana e l'altra che ricrea racconti e leggende del folklore afro-americano. In entrambi i casi, Lester si occupa dell'oppressione dei bianchi e delle basi storiche del rapporto tra la comunità afroamericana e la comunità bianca tradizionale. Mentre il suo primo lavoro è stato talvolta criticato come "antibianco", Lester è stato successivamente accreditato di aver sottolineato le più ampie implicazioni dell'era dei diritti civili per tutti gli americani.

Lester ha avuto una lunga storia di essere coinvolto in controversie e di svolte drammatiche nella sua ricerca di verità morali. Questo è forse meglio esemplificato dagli eventi successivi alla pubblicazione nel 1988 di Lovesong: diventare un ebreo. Canzone d'amore è, tra le altre cose, il racconto di Lester di come un esitante fascino iniziale per il giudaismo alla fine degli anni '1970 portò finalmente a una conversione ufficiale nel 1983. In Canzone d'amore, tuttavia, Lester accusa il defunto James Baldwin di fare osservazioni antisemite in una discussione di classe dell'Università del Massachusetts del 1984. L'accusa ha portato a furiosi conflitti nel campus e alla fine al suo allontanamento dal dipartimento di studi afroamericani dell'Università del Massachusetts.

Lester ha continuato a scrivere in modo prolifico, aggiungendo soprattutto alla sua crescente lista di libri molto apprezzati per bambini e giovani adulti. I personaggi presenti in queste opere rientrano in genere in due categorie: quelli tratti dal folklore afroamericano e quelli tratti dalla storia nera o giudaica. I titoli recenti includono John Henry (1994) L'uomo che sapeva troppo: un racconto morale dalla Baila dello Zambia (1994) Sam e le tigri: una nuova narrazione di Little Black Sambo (1996) Da nave di schiavi a Freedom Road (1998) Black Cowboy, Wild Horses: A True Story (1998) The Blues Singers: Ten Who Rocked the World (2001) L'Autobiografia di Dio (2003), e Parliamo di Race (2003).

Guarda anche Baldwin, James; Folk Heroes and Characters, USA; Giudaismo; Letteratura degli Stati Uniti

Bibliografia

"Julius Lester." Autori e artisti per giovani adulti, vol. 51. Detroit, Michigan: Gale, 2003.

Lehman, David. "Una conversione". Revisione partigiana (primavera 1990): 321–325.

Lester, Julius. "Bianco e nero, insieme." Salgamundi (inverno 1989): 174–181.

amritjit singh (1996)
Aggiornato dall'editore 2005