Le organizzazioni influenzate dai racket e corrotte agiscono (rico)

Il Racketeer Influenced and Corrupt Organizations Act (RICO) era un articolo della legislazione federale emanato come Titolo IX dell'Organized Crime Control Act del 1970, progettato per combattere la criminalità organizzata negli Stati Uniti. La Corte Suprema ha stabilito che RICO non si limita alla criminalità organizzata, ma potrebbe essere applicato anche alle attività legittime. RICO vieta a qualsiasi persona di utilizzare i proventi ricevuti da un crimine o un'attività di racket e si applica anche a qualsiasi attività illegale, diretta o indiretta, di racket. Lo scopo di RICO era rimuovere la criminalità organizzata dalla legittima comunità imprenditoriale.

Lo statuto RICO è stato sempre più utilizzato nel contesto di procedimenti giudiziari organizzati. Uno di questi casi è stata l'accusa federale della Fratellanza Internazionale dei Teamsters, in cui la Corte del Secondo Circuito ha trovato prove sufficienti per sostenere una conclusione secondo RICO che un dipendente della Teamster era associato a una figura del crimine organizzato ed era soggetto a disciplina. In un altro caso relativo al lavoro, il Stati Uniti contro Carson, il governo ha intentato un'azione legale contro un ex funzionario sindacale sotto RICO, sostenendo che l'agente ha commesso atti di racket a vantaggio della criminalità organizzata. Questa accusa è stata respinta dal tribunale del secondo circuito perché l'azione sarebbe avvenuta troppo lontano nel passato per essere perseguita.

Tutte le condanne RICO richiedono al governo di dimostrare che l'imputato, sulla base di due o più atti di attività di racket, ha investito direttamente, ha mantenuto un interesse o partecipato a un'impresa criminale che ha interessato il commercio interstatale o estero.